facebooktwitter

nonsolocontro2017

7329850 Visualizzazioni

residenti campo fotovoltaico

 Rabbia e delusione tra i cittadini

Chi dalla finestra ora vede i prati, un giorno potrebbe ammirare una distesa di pannelli

lu.be.

Parafrasando Adriano Celentano si potrebbe dire: «Dove c’era l’erba ora c’è (o meglio ci sarà, o potrebbe esserci) una città (o, nel caso in oggetto, un parco fotovoltaico)». 

Già, perché molti di coloro che potrebbero trovarsi come vicino di casa quella schiera di pannelli, sono venuti a Lombardore per una scelta di vita ben precisa:

«Rinunciare a qualche servizio, a qualche comodità che poteva offrire Torino poter essere a contatto col verde - spiegano alcuni dei residenti sia del palazzo Laiolo, sia delle case situate sull’altro lato della strada, oltre la pizzeria - Oggi, la mattina, quando apriamo la finestra, ci troviamo davanti prati, alberi. Sappiamo che domani potrebbe non essere più così. E la cosa ci preoccupa e fa arrabbiare. Abbiamo mutui ancora da estinguere per case destinate a perdere il loro valore. Come pure perderanno valore i terreni della zona, anche quelli non interessati direttamente dall’impianto».

Anche perché aree su cui un impianto come quello potrebbe atterrare senza problemi non mancano:

«Partiamo dal fatto che nessuno è contrario al fotovoltaico. Ma ci sono aree industriali che possono accogliere i pannelli. Ci sono industrie dismesse, ci sono tetti - aggiungono - E invece si preferisce continuare a rovinare suolo, a distruggere il verde. Infatti per questo campo si dovrebbero abbattere alcune querce secolari, e in cambio si pianterebbero tutto attorno ai pannelli degli alberelli. Che servirebbero semplicemente a nascondere il brutto. Il bello non si nasconde, il brutto sì. E dalle nostre finestre ci spetterebbe questo: il brutto». 


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SULL'IMMAGINE Conad Favria via Caporal Cattaneo, 65

CONAD FAVRIA 1


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Illustri Sconosciuti

Più letti

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com