facebooktwitter

nonsolocontro2017

9515705 Visualizzazioni

CANDIDATI LISTA CENTRODESTRA VOLPIANO


 Una coalizione orfana però della Lega di Salvini

Lanciato un appello per il voto utile. Rosso «Il centrodestra siamo noi. Sosteniamo tutti la nostra candidata»

Davide Aimonetto

Sulle note dell’Inno d’Italia è partita, la presentazione della campagna elettorale del centrodestra volpianese, che candida a sindaco la consigliera uscente e vicepresidente del Consiglio Maria Grazia Bigliotto. Sostenuta da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Udc, la Bigliotto e la sua squadra di candidati al Consiglio, si è presentata giovedì scorso.

42 anni, insegnante, laureata in Lettere, a cui si aggiunge una lunga militanza nella comunità politica locale e torinese della destra, la Bigliotto vanta un curriculum di tutto rispetto: dieci anni di impegno in Consiglio comunale, quattro anni di servizio alla Regione Piemonte presso l’Assessorato ai Trasporti ed Infrastrutture, oltre 200 i documenti e gli atti sottoposti in questi anni all’amministrazione comunale volpianese.

A sostegno della sua candidatura, giovedì scorso, nonostante un clima incerto, è sceso in piazza Madonna delle Grazie, per la campagna elettorale della lista, tutto il gotha del centro destra piemontese.

Dagli onorevoli Paolo Zangrillo, segretario regionale di Forza Italia, e Roberto Rosso presidente provinciale di Forza Italia, a Claudia Porchietto e Carlo Giacometto, accanto ad Augusta Montaruli deputata di Fratelli d’Italia a Paolo Greco Lucchina segretario regionale Udc, insieme al lanzese Giovanni Ravalli, vice presidente provinciale di Fratelli d’Italia.

A fare da presentatore ed anchorman della serata uno spumeggiante Flavio Nalesso, che ha spiegato i punti salienti del programma, presentato gli ospiti, creato le condizioni per una battuta giusta, al momento giusto.

Insomma un Nalesso, che porta in dote alla coalizione del centrodestra, le sue passate esperienze amministrative, ma che ha saputo anche fare un passo indietro, ponendo le basi per queste 16 candidature al Consiglio comunale, definite da lui stesso, “16 valori aggiunti” che sapranno portare una ventata di rinnovamento e qualità all’interno del Comune.

Ma la protagonista indiscussa della serata è stata lei: Maria Grazia Bigliotto.

Con un elegante completo rosso, ha saputo catalizzare fin da subito l’attenzione dei presenti. Un look che ha messo in risalto, fra l’altro, i risultati dell’altra sua grande passione, dopo la politica: la corsa. Come lei stesso sottolinea ha fatto migliaia di passi per le strade del suo Paese, a contatto con la gente sempre. Ma oltre al look di questa donna, che ha ammesso, che per un certo periodo, ha avuto difficoltà a riconoscersi nelle forme e nei contenuti di un nuovo mondo politico che stava affacciandosi, pensando anche di abbandonare la ribalta amministrativa, lei che proveniva da una realtà fatta di militanza e passione,  oltre al look dicevamo c’è anche cultura, una solida preparazione amministrativa, ed una articolata dialettica.

Tutte qualità che l’hanno posta “naturalmente” ai vertici della coalizione. Ma la candidata alla poltrona di sindaco di Volpiano, ha ricordato per tutta la serata che senza il gruppo, una squadra così coesa e pronta a sostenerla, da sola non andrebbe da nessuna parte. Quindi la corsa va bene in solitaria, quando si è per le vie di Volpiano ed i sentieri. Ma per la corsa alle elezioni, solo insieme ed unite si può vincere.

Una unione che però è mancata proprio nella coalizione del centrodestra che la sostiene come candidata sindaca. Infatti accanto ai partiti “storici” che da decenni sono l’ossatura del centrodestra, cioè Forza Italia, Fratelli d’Italia, Udc, nella coalizione volpianese manca la Lega, che ha scelto una corsa tutta in solitaria, con un proprio candidato.

Ed infatti, dai principali esponenti dello stato maggiore del centrodestra subalpino, non sono mancate le bordate più dure nei confronti del movimento di Salvini.

Il primo a dar “fuoco alle polveri”, ci ha pensato Lucchina:

«Maria Grazia Bigliotto e la sua lista si sono presentati a queste elezioni con un simbolo composito, che vede tre partiti su quattro. Volevo rassicurare tutti, noi ci abbiamo provato a mettere tutti insieme. Però non ci siamo riusciti. Sicuramente il demerito non è nostro. Ci abbiamo provato con tutte le forze. Ma questo, intanto, è il vero ed unico centrodestra che rappresenta i partiti della colaizione nazionale».

Ancora più netta Montaruli:

«Maria Grazia Bigliotto è il volto e l’anima del centrodestra qui a Volpiano. Non abbiamo fatto alcuna difficoltà a trovarci tutti intorno al suo nome. E’ vero che una forza politica ha deciso di non appoggiarla. E questo ci dispiace, perché volevamo un centrodestra molto unito e compatto. E siamo tutti qui insieme per dare un progetto di svolta a Volpiano. Ma credo che le principali forze del centrodestra ci siano in questa coalizione, sono ben rappresentate e sono al fianco di Maria Grazia Bigliotto».

Parole di elogio verso la Bigliotto e di sostegno verso la coalizione del centrodestra, sebbene orfana della Lega, sono giunte anche da Porchietto:

 «Maria Grazia è una donna brava, determinata ed intelligente. Vicina alle persone, ai loro problemi. Disposta a mettersi in ascolto. Qualità che non sono sempre presenti in quelli che si candidano al governo di una città. Sostenerla, significa aprire nuove prospettive per Volpiano».

Con la chiarezza che lo contraddistingue, non ci ha girato intorno Rosso:

 «E’ vero che manca una lista, all’interno della nostra coalizione. Io non mi nascondo. Però voglio spingermi oltre – ha sottolineato l’esponente di Forza Italia – il centrodestra sta governando bene la nostra regione, quando finalmente torneremo a votare alle politiche, la nostra coalizione ha tutti i numeri per vincere. Per questo io faccio un appello al voto utile. Se ci dividiamo vincerà la sinistra a Volpiano, come al solito. Dobbiamo avvertire di questo gli amici e tutti coloro che hanno delle simpatie verso quella lista, che non ha voluto aderire alla coalizione unitaria. Che per una volta questi elettori scelgano il voto utile, scegliendo la coalizione di centrodestra che sostiene la candidatura della Bigliotto a sindaco. Perchè se non lo farà sappiamo già quale sarà il risultato. Un voto utile alla Bigliotto vuol dire poter allineare amministrativamente Volpiano, a quello che sarà la politica regionale e nazionale dei prossimi anni: un successo per il centro destra».

Parole di grande sostegno verso la Bigliotto e la sua lista che, nell’arco della serata, in diversi momenti ha potuto spiegare il programma elettorale del centrodestra, che punta innanzitutto ad una comunicazione efficace tra cittadino e Comune, sfruttando le innumerevoli opportunità, ad esempio, offerte dal sistema online e dalle app.

Grande attenzione, inoltre, sarà riservata alla vivibilità di Volpiano, attraverso una “Rivoluzione verde”, che prevederà lo sviluppo di tre nuove aree verdi. Per Volpiano nord, l’area compresa tra via Lombardore, via Braia e via San Benigno. Per Volpiano ovest via Leinì, per Volpiano sud est via Genova e via Vivaldi. Aree queste riqualificate ed attrezzate per attività ludico-sportive.

Importante è il tema rappresentato dalla viabilità e dal decoro cittadino. La riqualificazione e la pedonalizzazione di via Provana, sarà solo uno dei tanti interventi previsti, ridisegnando la viabilità e la gestione dei parcheggi. Per quanto riguarda la struttura e la mobilità sostenibile, la coalizione di Bigliotto, propone l’istituzione di un servizio navetta che colleghi Volpiano con Leinì, oltre al prolungamento del servizio Gtt, garantito dalla linea 46, fino a Volpiano.

La salute, la cultura e la coesione sociale, sono temi particolarmente cari al centrodestra che si impegnerà, tra le altre cose, ad assicurare alla cittadinanza una informazione veloce e corretta circa la reale situazione sanitaria del territorio, mediante l’apertura di un numero verde gratuito, oltre all’attivazione di una serie di iniziative concentrate nei settori della prevenzione primaria, dell’educativa di strada, e dell’animazione, finalizzati a contrastare fenomeni sociali negativi quali il bullismo, la violenza, le dipendenze.

Ma è soprattutto nell’area dei grandi interventi, che il centrodestra gioca le sue carte, chiedendo la revisione del piano regolatore generale del Comune di Volpiano, che necessita di un generale ripensamento, con l’adozione di un nuovo documento che sia conforme alle modifiche ed allo sviluppo del territorio, concretizzatosi in tutti questi anni. Un’altra proposta riguarda la ristrutturazione dell’ex cinema di via Bertetti, per ricavarne spazi da destinare alle associazioni, alle attività pubbliche e di intrattenimento.

Foto Tancredi Pistamiglio

MESSAGGIO ELETTORALE SPONSORIZZATO

MAGGISANO PUB 2

 

 


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Volpiano

 

 vinato shop volpiano1


CLICCA SULL'IMMAGINE PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi

 

 

                              

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Illustri Sconosciuti

Più letti

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com