facebooktwitter

nonsolocontro2017

2313623 Visualizzazioni

frutteto

 

  A causa dei tempi di pagamento troppo dilatati

L'allarme è stato lanciato in questi giorni da Coldiretti Torino

Il comparto frutticolo piemontese, già messo a dura prova dal clima e dalla “maledetta primavera” deve affrontare criticità ben più amare che offuscano la dolcezza dei frutti prodotti. 

"La situazione per i produttori si sta facendo preoccupante - spiega il presidente di Coldiretti Torino, Fabrizio Galliati - a causa dei tempi di pagamento estremamente dilatati. Solitamente, le pesche vengono pagate entro Natale: quest’anno si è dovuto attendere ulteriori 60 giorni; un ritardo di due mesi senza alcuna giustificazione. Le mele estive, ovvero quelle del gruppo Gala, vengono pagate solo in questi giorni, quando la raccolta è avvenuta 300 giorni fa. Le susine sono state pagate a marzo: di solito lo si faceva 90 giorni prima. E tutto tace sui pagamenti riguardanti le mele autunnali e i kiwi. Eppure la Gdo, Grande distribuzione organizzata, rispetta i pagamenti entro i 60 giorni. A questo punto viene da chiedersi che ruolo stanno giocando i centri di condizionamento. Una cosa è certa: questo sistema sta lentamente strangolando le nostre imprese che si espongono con costi ingenti, fanno da banche, cercano con ogni sforzo di migliorare costantemente la qualità delle produzioni venendo sempre più incontro ai gusti dei consumatori, ma sono l’anello più debole e dimenticato di tutta la filiera».

 


Cerca nel giornale

68786233 2378795985530661 7085044971367038976 n

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

Image Martedì, 10 Settembre 2019
Otto consigli per perdere peso

COLLEZIONISMO

Più letti

Domenica, 09 Giugno 2019
Leini, Incidente nella notte
Domenica, 09 Giugno 2019
Comunali: tutti i candidati
Sabato, 27 Luglio 2019
Tromba d'aria su Borgaro e Mappano
Giovedì, 01 Agosto 2019
Caselle, la crudeltà umana

Ultime news

Video del giorno

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.