facebooktwitter

nonsolocontro2017

3287640 Visualizzazioni

seta1

 

Ci sarà anche un'App per l'Ecoquiz

Cinquemilacinquecento ragazzi coinvolti da novembre a maggio

Nadia Bergamini

Cinquemilacinquecento alunni coinvolti, 56 plessi scolastici, 18 Comuni, 300 laboratori in classe, 40 visite guidate gratuite ad impianti. Sono i numeri del progetto di educazione ambientale "Seta per la scuola" 2019-2020.

Un progetto finanziato da Seta la società che raccoglie e trasporta i rifiuti nell'area nord di Torino (31 Comuni serviti)  che sarà gestito dalla società Achab Group e coinvolgerà i ragazzi dalle scuole d'infanzia alle Superiori. 

Il focus, quest'anno, sarà fatto sulla plastica vero e proprio problema che sta uccidendo mari, oceani e fiumi. L'obiettivo è far crescere cittadini consapevoli.

"Non è compito di Seta educare - spiega il presidente Alessandro Di Benedetto - ma essere al fianco delle istituzioni in questa battaglia ambientale. Ecco perchè Seta anche quest'anno ha deciso di finanziare il progetto  che vede un incremento del 13% di adesioni delle scuole comprese nel bacino di utenza che serviamo".

Seta2

C'è anche un piano di comunicazione già approvato dal Consiglio di amministrazione per i cittadini che prevede oltre il coinvolgimento delle scuole, anche quello delle Unitre del territorio, i Comuni, i social media, un 15-20% in più di pubblicità sulle testate locali e perfino il volantinaggio nei mercati.

Perchè è stata scelta la plastica come argomento del progetto?

Lo ha spiegato Paola Rossi di Achab Group:

"La plastica è il materiale che ha rivoluzionato il modo di confezionare e trasportare i prodotti, ma che rappresenta attualmente una delle principali cause di inquinamento. L'alto numero di adesioni dimostra come l'interesse èper l'ambiente stia crescendo fra i cittadini e come il mondo della scuola stia diventando sempre più protagonista nelle azioni di sensibilizzazione e formazione delle nuove generazioni".

Come si dipanerà il progetto?

Da novembre a maggio attraverso circa 300 laboratori in classe che per i più piccoli (materne e elementari) saranno di riciclo creativo per imparare che i rifiuti possono anche avere una seconda vita. Per i ragazzi delle medie e delle superiori verrà allestita  una mostra ludico-didattica per approfondire le caratteristiche che hanno reso la plastica apparentemente  così indispensabile nelle nostre vite e scoprire le buone pratiche che permettono di ridurre ed eliminare quella superflua.

I ragazzi degli Istituti Superiori, inoltre, potranno partecipare ad "Ecoquiz: in missione per il Pianeta" un gioco concorso che attraverso un'apposita App approfondisce le tematiche ambientali con quiz e sfide, e uno spettacolo teatrale che afffronta il rapporto uomo-ambiente tratto dal libro di Paolo Silingardi. 

Seta

Sono anche previste visite guidate ad impianti di transistor di Volpiano, un'azienda all'avanguardia dove vengono conferiti apparecchiature elettriche e l'inceneritore del Gerbido.

E' stato anche organizzato un incontro formativo per i docenti, giovedì 7 novembre alla Biblioteca archimede di Settimo (con iscrizione obbligatoria).

Partecipano al progetto: Borgaro, Brandizzo, Brusasco, Castagneto Po, Cavagnolo, Chivasso, Foglizzo, Leini, Mappano, Montanaro, Rondissone, San Mauro, San Raffaele Cimena, San Sebastiano Da Po, Settimo, Verolengo, Verrua Savoia e Volpiano.

E, d'altra parte come diceva Nelson Mandela: "l'educazione è l'arma più potente che si possa usare per cambiare il mondo".

 


Cerca nel giornale

merlo aggiornato

 

 

SPORT

Image Lunedì, 20 Gennaio 2020
Para Ice Hockey International Tournament

Gli esperti

Image Giovedì, 16 Gennaio 2020
Cani e gatti ci parlano. Ecco come capirli

SCIENZA

Image Martedì, 28 Gennaio 2020
Dal Coronavirus ad influweb

COLLEZIONISMO

Più letti

Domenica, 09 Giugno 2019
Leini, Incidente nella notte
Mercoledì, 20 Novembre 2019
Leini, i carabinieri chiudono il bar Oasi
Sabato, 27 Luglio 2019
Tromba d'aria su Borgaro e Mappano
Domenica, 09 Giugno 2019
Comunali: tutti i candidati

Video del giorno

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.