facebooktwitter

nonsolocontro2017

5744902 Visualizzazioni

ItaliaLavoro

 

Per trovare soluzioni alla crisi occupazionale

Presentato un documento unitario di proposte da Fim, Fiom e Uilm

na.ber.

Si è tenuto nei giorni scorsi  il proimo incontro del "tavolo automotive" per discutere della crisi del lavoro che sta imperversando. Nelle scorse settimane il presidente dell'Unione Industriale di Torino, Dario Gallina, aveva chiesto la dichiarazione dell'emergenza occupazionale. 

Giovedì, 9 gennaio, a questo primo confronto  hanno presenziato l'assessore regionale al lavoro, Elena Chiorino, i rappresentanti sindacali di Fim, Fiom e Uilm - che hanno presentato un documento unitario con le principali linee di intervento per affrontare la crisi che sta colpendo il tessuto produttivo del territorio - e i rappresentanti delle imprese. 

Le proposte sindacali nello specifico riguardano l’estensione degli ammortizzatori sociali a quelle aziende che stanno per terminarli e quindi rischiano di licenziare dei lavoratori, un piano di intervento per dare supporto alla filiera, che favorisca occupazione e investimenti. Ma anche la proposta di allocare a Torino un polo nazionale per lo sviluppo e la produzione di batterie destinate ai veicoli e la formazione professionale. 

automotive

"Questo tavolo di confronto è uno dei primi risultati ottenuti dal lancio della Vertenza Torino - spiega il segretario provinciale della Fiom, Edi Lazzi - Lo abbiamo chiesto con determinazione perchè pensiamo che la prima cosa da fare sia trovare una strada comune da percorrere, una visione per il futuro economico della nostra città. Per questa ragione abbiamo fatto presente che è necessario l'assegnazione di nuovi modelli di auto da parte di Fca-Psa, con volumi sufficienti a garantire la piena occupazione e la ripresa della filiera dell'indotto dell'automotive e che bisognerà sostenere collettivamente questa richiesta aprendo un ragionamento con i soggetti interessati”.

Gli fa eco Luigi Paone, segretario provinciale Uilm:

“auspichiamo che il tavolo regionale sull’automotive sia in grado di raggiungere gli obiettivi che si è prefissato, cioè il sostegno e la valorizzaziozione di questo comparto essenziale per l’economia del nostro territorio. Un tema importante sarà quello dell’elettrificazione, con la canditatura di Torino come polo per la progettazione, lo sviluppo e la produzione delle batterie per autoveicoli”.

Conclude il segretario Fim Torino e Canavese, Davide Provenzano:

“abbiamo allertato l’assessore sulla necessità di affrontare l’emergenza occupazionale, perché molte aziende stanno terminando gli ammortizzatori sociali, e di proporre una strategia di medio termine per attrarre nuove imprese nel nostro territorio. È compito delle istituzioni locali creare un sistema che eviti i licenziamenti attuali e che favorisca la ripresa.”

Foto:Ansa.it

 


Cerca nel giornale

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Martedì, 22 Settembre 2020
Displasia del gomito nel cane

SCIENZA

Image Martedì, 15 Settembre 2020
Mario, e Luigi, compiono 35 anni

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com