facebooktwitter

nonsolocontro2017

7332947 Visualizzazioni

sterpaglie bruciate

 

 Le regole cambiano in base al periodo

I Comuni possono sospendere o vietare le combustioni

Luigi Benedetto

Con l’approvazione della nuova legge regionale sugli incendi boschivi e del Piano sulla qualità dell’aria nel Bacino Padano, sono cambiate anche le norme per l’accensione dei fuochi e l’abbruciamento dei residui vegetali. La indicazioni cambiano a seconda del luogo, dal tipo di attività e del periodo.


L’abbruciamento di materiale vegetale che deriva dalle normali attività agricole e selviculturali è vietato su tutto il territorio regionale nel periodo compreso tra il 1° novembre e il 31 marzo.


Fino a 50 metri di distanza (che diventano 100 in caso di pericolosità) da boschi, pascoli e da terreni coperti da arbusti è permesso accendere fuochi in aree attrezzate, per motivi di lavoro o legati alla tradizione culturale a meno che non sia stato dichiarato lo stato di pericolosità per incendi boschivi, ed è consentito bruciare residui vegetali (con un massimo d 3 metri steri/ha/giorno) dal 1° aprile al 30 settembre (sempre che non sia stato dichiarato lo stato di pericolosità per gli incendi boschivi).


Nel resto del territorio regionale è permesso bruciare residui vegetali (con un massimo d 3 metri steri/ha/giorno) dal 1° aprile al 30 settembre, e sono concesse altre tipologie di combustione all’aperto per tutto l’anno.


I Comuni e le altre amministrazioni competenti in materia ambientale hanno la possibilità di sospendere, differire o vietare la combustione all’aperto in caso di particolari condizioni meteo, climatiche o ambientali sfavorevoli, o nel caso di rischio per la salute pubblica, con particolare riferimento al rispetto del livello delle polveri sottili.


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com