facebooktwitter

nonsolocontro2017

7667311 Visualizzazioni

foto Yari

 

  Un camper, un coker, la natura... e i suoi follower

Yari Ghidone ha deciso di restare in isolamento sulle montagne

Federica Carla Crovella

Qualcuno penserà «beato lui», altri forse troveranno qualche assonanza con il film Cast Away.

Yari Ghidone è un giovane torinese che sta vivendo la sua quarantena in modo a dir poco particolare; non in appartamento, ma sul suo camper, sulle montagne piemontesi, insieme alla sua cagnolina Cheriè, un cocker spaniel. Per qualcuno, abituato al confort della propria casa, potrebbe sembrare una scelta azzardata, estrema; invece per altri invidiabile, dato che a Yari, nonostante viva in completo isolamento, non manca il contatto con la natura che tanti di noi agognano. Vive in mezzo a lupi, caprioli e varie oscillazioni di temperatura, scendendo dalle montagne di solito una volta ogni due settimane per fare la spesa e una volta a settimana per rifornirsi d’acqua. Gli anfratti del camper sono pieni di provviste, come ha mostrato sui social, nel frigo tiene alimenti freschi, di cui si rifornisce man mano.

Di certo Yari non si è fatto cogliere impreparato dalle restrizioni imposte dal governo, infatti, le sue giornate non sono cambiate di molto, perché già dal 3 febbraio 2017 ha rinunciato alle comodità di casa per condurre una vita itinerante a contatto con la natura. Ma quando è iniziato tutto? Ben prima del 2017, sei anni fa, ha raccontato, dopo un viaggio in Corsica insieme alla sua cagnolina, andando all’avventura solo con lo stretto necessario: una macchina, una tenda e uno zaino. Da allora ha comprato un camper e ha deciso di vivere in totale libertà, in solitaria, non solo in Italia ma andando anche in giro per l’Europa.

A Torino lavorava in un negozio di fumetti, ma ora ha intrapreso la strada della fotografia e del video-making, in particolare raccontando viaggi. Quindi, oggi, anche in quarantena, chi meglio di lui continua a fare il suo lavoro? Lo testimoniano il suo angolo da lavoro sul suo camper e i suoi canali social (Facebook, Instagram, YouTube) che aggiorna regolarmente.

Yari Ghidone quarantena

Si tiene quotidianamente in contatto con i suoi follower mostrando come vive le proprie giornate: dai piatti che si cucina, passando per la raccolta della legna e l’accensione del fuoco per scaldarsi e scaldare il cibo, fino ai giochi con la piccola Cheriè.

Per diminuire il consumo di gasolio cerca di limitare gli spostamenti e ha anche installato dei pannelli solari sul camper, che gli consentono di avere qualche giorno di autonomia tra uno spostamento e l’altro. Nella sua quotidianità infatti cerca di rispettare il più possibile la sua casa: la natura.

Così, quando a inizio marzo è cominciato il lockdown, ha deciso di restare sulle montagne piemontesi e proseguire così l’isolamento, a circa 1700 metri di quota. Durante la quarantena ha deciso di rispettare il più possibile le restrizioni imposte e limitare al massimo il ritorno in paese per fare la spesa, rifornendosi principalmente d’acqua e gestendosi soprattutto con le provviste alimentari che ha in camper.

Poco dopo l’inizio della quarantena, forse su segnalazione di qualcuno, Yari è stato raggiunto dai carabinieri ed è stato multato: dovrà pagare 112 euro. Ha detto che pagherà la multa, ma resterà libero, continuando comunque a rispettare l’isolamento. Chissà dove si sposterà nel corso di questa quarantena?

Yari è attrezzato e non ha nessuna intenzione di proseguire la sua quarantena lontano dalle montagne.

sostienicinew3


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

lifeMind cartolina mappano

 

 

CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com