facebooktwitter

nonsolocontro2017

7883979 Visualizzazioni

coronavirus3 interno

 

 Le riaperture a Borgaro, Caselle e Mappano

Restano chiusi almeno fino al 18 maggio i parchi gioco

Ivan Cuconato

Da lunedì 4 maggio, come previsto dal DPCM firmato il 26 aprile scorso dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, inizia la cosiddetta “Fase 2” della convivenza con la pandemia causata dal Covid19.

Seconda fase che non significa che il pericolo è finito, ma che, con il calo della curva dei contagi, si può ricominciare ad uscire (sempre con le dovute precauzioni e regolamentazioni, prime fra tutte la mascherina a proteggere le vie respiratorie ed il distanziamento sociale di almeno un metro) ed a riaprire alcune attività.

Ma quali sono i luoghi comunitari di cui si potrà tornare a usufruire, pur con le limitazioni previste dal decreto governativo, integrato dalle disposizioni previste dalla Regione Piemonte?

Ne abbiamo parlato con il vicesindaco di Borgaro, Fabrizio Chiancone, e l’assessore alla Protezione Civile di Caselle, Giovanni Isabella e con il sindaco di Mappano, Francesco Grassi (che ha informato i cittadini attraverso un video).

Ovviamente le situazioni sono praticamente identiche, perché, come precisato da Chiancone ed Isabella, un Comune può solo integrare in senso restrittivo un provvedimento di un Ente superiore (come Governo o Regione), ossia vietare qualcosa in più, ma non autorizzare un’apertura che è stata proibita. La prima cosa che salta all’occhio è il protrarsi della chiusura dei parchi-gioco per bambini per un’oggettiva difficoltà di gestione, sia a livello di afflussi, sia di igiene, come fatto notare sia da Borgaro, sia da Caselle: chiusura che dovrebbe valere fino al 18 maggio.

Mentre sarà possibile fare acquisti in esercizi commerciali di Comuni limitrofi, perché dal 4  sarà possibile muoversi (sempre con autocertificazione) in ambito regionale e non solo più comunale.

fabrizio Chiancone

 

Partendo da Borgaro, Chiancone specifica come:

“da noi il Punto SMAT è sempre stato aperto perché abbiamo creduto nella responsabilità dei nostri concittadini, ligi a non creare assembramenti. Da martedì 5 maggio ripartono i mercati, solo con generi alimentari e fiori, che si svolgeranno tutti nel Piazzale Grande Torino per motivi di praticità ed organizzazione: obbligo di mascherine per tutti, con controllo della temperatura all’ingresso grazie all’aiuto della Croce Verde ed ingressi contingentati grazie all’Associazione Nazionale Carabinieri. Riaprono anche il Parco “Chico Mendes” e il “Don Banche”, ma solo per attività motoria e sportiva, non per assembramenti e pic-nic. Riaprirà l’area “Pietro Mennea”, ma si potrà utilizzare solo la pista e non le attrezzature sportive. Chiusi anche i campi da calcetto e gli altri impianti. Riapriranno gli orti urbani, l’area cani ed il cimitero, mentre rimarranno chiusi Biblioteca e Villa Tapparelli. Sarà anche possibile ordinare cibo da asporto, andandolo a ritirare personalmente (dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 21), ma consumandolo a casa e non nel locale”.

giovanni isabella

Per quanto riguarda Caselle, Isabella comunica che “da lunedì 4 maggio si riaprono gli orti comunali ed il percorso ciclopedonale della Stura, mentre da venerdì 8 riparte il mercato di Piazza Falcone e riapre il cimitero. Sabato 9 è prevista la riapertura del Punto SMAT di Piazza Falcone, mentre lunedì 11, oltre a ripartire il mercato del lunedì, riapre l’area cani di Via Venaria. Solo a partire da lunedì 18 maggio, e compatibilmente con le nuove disposizioni emesse da Governo e Regione, potrebbero riaprire parchi, parchi-gioco, area pic-nic di Borgata Francia, Biblioteca Civica ed Informagiovani”.

Come specifica l’assessore:

“gli agenti di Polizia Locale ed i volontari di Protezione Civile verranno utilizzati per verificare il rispetto delle restrizioni previste, soprattutto per quanto riguarda il divieto di assembramento ed il rispetto del distanziamento sociale: dal 4 maggio non ci sarà un liberi tutti, perché purtroppo la situazione è ancora seria”. 

francesco grassi

A Mappano, Grassi annuncia  la riapertura del Punto SMAT, del Parco “Unione Europea” e di tutte le piste ciclabili. Divieto, invece,  di utilizzo delle attrezzature sportive. Riaprono anche il cimitero e l’area cani di Via Tibaldi. Mentre permane, ovviamente, l’accessibilità degli orti urbani e l’accesso contingentato al mercato del venerdì di Piazza Don Amerano, con i soli banchi alimentari.       

sostienicinew4


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

lifeMind cartolina mappano


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

SCIENZA

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com