facebooktwitter

nonsolocontro2017

10273248 Visualizzazioni

monopattini torino

 

 Incentivi alla mobilità con il Dl Rilancio

Marocco: "un'opportunità per guardare al futuro con fiducia"uro con fiducia"



na.ber.

Se c’è una cosa che abbiamo imparato dall’emergenza sanitaria è che l’aria, con un minor utilizzo della mobilità usuale può tornare ad essere respirabile.

Lo sa bene la Città di Torino che con alcune scelte sta andando nella direzione della “mobilità dolce”. Lo sa il Governo che nel Dl Rilancio, appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, offre importanti incentivi a chi deciderà l’acquisto di mezzi alternativi al trasporto pubblico locale.

Per tutto il territorio della Città metropolitana di Torino è stato introdotto il “bonus”, per un massimo di 500 euro, per l’acquisto (rimborso del 60% della spesa sostenuta) di biciclette anche a pedalata assistita e veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica come segway, monopattini, hoverboard e mono-ruota.

Il buono vale anche per l’uso di servizi di mobilità condivisa (sharing) a uso individuale esclusi quelli con autovetture

La modalità di richiesta del contributo sarà, però, resa nota solo con un successivo decreto.

marco marocco

«Gli incentivi si spingono anche oltre per i comuni interessati dalle procedure di infrazione comunitaria – spiega il vicesindaco metropolitano Marco Marocco -  per la violazione degli obblighi previsti sulla qualità dell’aria, offrendo la possibilità di ottenere un bonus per la rottamazione di veicoli fino alla classe Euro 3 o motocicli omologati fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi».

Questo bonus sarà spendibile entro i tre anni successivi anche a favore di persone conviventi, biciclette anche a pedalata assistita, monopattini e altri mezzi per la micro-mobilità individuale a propulsione prevalentemente elettrica, abbonamenti al trasporto pubblico locale-regionale, uso di servizi di mobilità condivisa a uso individuale (ed è cumulabile con l’altro bonus da 500 euro).

Per le aziende di trasporto pubblico locale, inoltre,  è previsto il rimborso (con un voucher e con il prolungamento della durata) degli abbonamenti non utilizzati dagli utenti nel periodo del lockdown.

«Accogliendo le molte richieste degli utenti che ci sono pervenute - spiega il consigliere delegato al trasporto pubblico locale della Città metropolitana di Torino Dimitri De Vita - abbiamo sollecitato le aziende che forniscono i servizi del trasporto pubblico sul nostro territorio a individuare un sistema per venire incontro alle richieste di rimborso o sospensione degli abbonamenti dei cittadini. Siamo molto soddisfatti che il Dl Rilancio faccia chiarezza e confidiamo che nella conversione non vengano stravolti questi indirizzi».

Foto: Ansa.it


 


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com