facebooktwitter

nonsolocontro2017

10273808 Visualizzazioni

protesta sale da gioco

 

 Per loro la serrata termina il 14 giugno

«Abbiamo bisogno di lavorare. Dobbiamo poter riaprire» 

Luigi Benedetto

Pagare i dipendenti. Attrezzarsi perché sia garantita la sicurezza dell’utenza, che per forza di cose dovrà essere limitata per evitare assembramenti, investendo in presidi e strutture. E poi, ovviamente, sperare che l’utenza, che prima del lockdown di certo non mancava, torni di nuovo a farsi viva. Il tutto quando potranno riaprire i battenti. Perché al momento le sale gioco e i bingo sono ancora chiusi. E lo saranno almeno fino al 14 giugno quando, tra le ultime attività a farlo, potranno finalmente rialzare la saracinesca e tornare a lavorare.

Un serrata lunga, lunghissima, e con incerte prospettive di ripresa, che ha portato i titolari delle sale da gioco a protestare, questa mattina, sabato 23 maggio, in piazza Castello. Una protesta pacifica, il cui senso è racchiuso nel volantino fatto circolare nei giorni scorsi:

«Noi vogliamo lavorare, il nostro gioco è legale».

 

protesta sale da gioco 1

Poche, ma chiare, le richieste. La prima: poter riaprire i battenti dopo una lunga chiusura che secondo le norme dovrebbe proseguire ancora per tre settimane almeno. Solo le sale bingo, in tutta Italia, sono diverse centinaia. Il che vuol dire migliaia di lavoratori che rischiano dall’oggi al domani di restare disoccupati.

protesta sale da gioco2

 

Riaprire, però non basta. Tra le richieste avanzate anche la possibilità di partecipare con i propri rappresentanti ai tavoli tecnici, in modo da non essere dimenticati; la parificazione dei diritti e dei benefici con le altre categorie commerciali; l’eliminazione della tassazione “Salva Sport” inserita nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio e l’eliminazione del divieto di sponsorizzazione e di pubblicità per tutto il settore. 

Foto di Letizia Taschetta

sostienicinew4


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com