facebooktwitter

nonsolocontro2017

5207479 Visualizzazioni

zamet volpiano

 

Volpiano: ennesimo infortunio sul lavoro 

LA vittima è un uomo di 66 anni, impiegato in una cooperativa di pulizie

Luigi Benedetto

Un nuovo grave infortunio sul lavoro a Volpiano: il terzo in pochi giorni. Questa volta la vittima è un uomo di 66 anni, di origine peruviana, residente a Torino.

Questa mattina, giovedì 18, era al lavoro, con la cooperativa di pulizie in cui è impiegato, presso la ditta Zamet, specializzata nella produzione di materie plastiche, in via Torino.

Il suo incarico era quello di pulire delle plafoniere. Per farlo è salito su un ponteggio alto diversi metri. Il lavoro procedeva tranquillamente fino a quando, stando alle prime ricostruzioni dell'accaduto, il ponteggio pare essersi inclinato, facendogli perdere l'equilibrio. L'uomo è caduto da un'altezza sei metri, precipitando violentemente al suolo. I primi a soccorrerlo sono stati gli operai della ditta, che non hanno perso tempo nell'allertare il 118. Vista la delicata situazione, l'uomo è stato elitrasportato al Cto di Torino: le sue condizioni sono definite serie, dal momento che i sanitari hanno riscontrato un politrauma toracico e un trauma facciale.

Sul luogo dell'infortunio sono giunti tempestivamente anche i carabinieri della stazione di Volpiano e lo Spresal dell'Asl To 4, al lavoro per ricostruire nel dettaglio l'accaduto.


Cerca nel giornale

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

Image Giovedì, 30 Luglio 2020
I gatti da Guinness dei Primati

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com