facebooktwitter

nonsolocontro2017

7318265 Visualizzazioni

coronavirus 1 653x367

 

L'allarme lanciato da Miozzo del CTS

Furia (Pd):«tocca allo Stato e alle Regioni migliorare la risposta pubblica ad una eventuale seconda ondata» 

na.ber.

Ci mette in guardia Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico

«Se salgono i contagi lockdown inevitabili». E, lo  dice parlando delle nuove modalità di contagio e dei molti casi in cui le persone hanno contratto il virus ignorando le regole anti contagio. Come chi  ha fatto vacanze nel pieno disprezzo delle regole minime che con ossessione si continuano raccomandare «perché sono le uniche vere terapie protettive».

In un'intervista al Corriere della Sera Miozzo ammonisce:

«Non sta passando la percezione del pericolo. Mi preoccupa il senso di onnipotenza dei giovani. Se continua così nuovi divieti saranno inevitabili. L’andamento della curva epidemica ci dice che l’Italia è in movimento e il virus sta viaggiando. Se ci faremo sfuggire nuovi focolai avremo guai seri. Non ce lo possiamo permettere».

E, proprio a questo proposito il segretario regionale del Partito Democratico, Paolo Furia afferma:

«Da alcuni ambienti si torna a segnalare il rischio di una seconda ondata di Covid 19. Purtroppo sembra essere nei numeri la tendenza ad un aumento di contagi in tutto il nord d'Italia, anche se nei paesi europei limitrofi la situazione è anche peggiore. Il rischio non va sottovalutato». 

Anche perchè un nuovo lockdown non potremmo davvero permetterceloe va, quindi evitato in ogni modo. In questo momento, bisogna, tuttavia, sottolineare che essendo ormai a regime il numero di tamponi è più facile trovare persone contagiate, tra cui moltissimi asintomatici.

«Con tutti i limiti, oggi il Sistema Sanitario - prosegue Furia - sembra maggiormente pronto a gestire una nuova ondata da Covid: ci sono più cure rispetto alla Fase Uno, ma anche più posti in terapia intensiva, reparti specializzati, e siamo in presenza di un rafforzamento del personale a disposizione, grazie alle risorse del Governo. Ci sono progressi nella realizzazione di un vaccino presto disponibile, ma sono in ogni caso già presenti strumenti come il vaccino antinfluenzale, che sin dalle prossime settimane possono proteggere almeno le categorie più a rischio accelerando una eventuale diagnosi da Covid».

Secondo il segretario Dem bisogna fare di tutto per evitare un nuovo lockdown:

«Non servono allarmi ingiustificati o, al contrario, la sottovalutazione del problema. Con il Covid non bisogna convivere: bisogna sconfiggerlo e nel frattempo gestirlo possibilmente senza provocare traumi alla società nel suo complesso».


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com