facebooktwitter

nonsolocontro2017

7331486 Visualizzazioni

Papa francesco

Per indicare l'orizzonte della fraternità universale

«Dalla pandemia ci si salva solo insieme. Il virus ci ha reso consapevoli di navigare tutti sulla stessa barca»

Cristina Battistella

«Possiamo far rinascere tra tutti un'aspirazione mondiale alla fraternità dopo che il Covid-19 ha messo in luce le nostre false sicurezze. Al di là delle varie risposte che hanno dato i diversi Paesi, è apparsa evidente l'incapacità di agire insieme. Malgrado si sia iper-connessi, si è verificata una frammentazione che ha reso più difficile risolvere i problemi che ci toccano tutti».E' quanto scrive Papa Francesco, nella sua terza enciclica.

Papa Francesco, da 8 anni ormai a capo della chiesa cattolica, è sempre andato avanti per obiettivi, il primo grande tema- al quale Papa Francesco ha fatto riferimento dando inizia al suo Pontificato -  è stato quello della Fratellanza.

Proprio su questo grande tema, Papa Francesco non si è voluto fermare, scrivendo una nuova enciclica, intitolata “Fratelli tutti” -  titolo trattoda una citazione diretta dalle Ammonizioni di San Francesco - per indicare una fratellanza che si estende non solo agli esseri umani, ma subito anche alla terra.

La fratellanza - come la definisce Francesco - non è solo un’emozione, un sentimento o un’idea, per quanto nobile,  ma è un dato di fatto che poi implica anche l’azione e la libertà. La fratellanza intesa così capovolge la logica dell’apocalisse oggi imperante; una logica che combatte contro il mondo perché crede che questo sia l’opposto di Dio, cioè idolo, e dunque da distruggere al più presto per accelerare la fine del tempo. Davanti al baratro dell’apocalisse, non ci sono più fratelli: solo apostati o "martiri" in corsa contro il tempo.

«Non siamo militanti o apostati, ma fratelli tutti. La fratellanza non brucia il tempo né acceca gli occhi e gli animi. Invece occupa il tempo, richiede tempo. Quello del litigio e quello della riconciliazione. La fratellanza "perde" tempo. L’apocalisse lo brucia. La fratellanza richiede il tempo della noia. L’odio è pura eccitazione. La fratellanza è ciò che consente agli eguali di essere persone diverse. L’odio elimina il diverso. La fratellanza salva il tempo della politica, della mediazione, dell’incontro, della costruzione della società civile, della cura. Il fondamentalismo lo annulla in un videogame».

Bisogna distinguere e non associare le parole “fratellanza” e“solidarietà” perché come ha scritto Papa Francesco in un suo messaggio:

«Mentre la solidarietà è il principio di pianificazione sociale che permette ai diseguali di diventare eguali, la fraternità è quello che consente agli eguali di essere persone diverse».

"Fratelli tutti" inizia con l’evocazione di una fraternità aperta, che permette ad ogni persona di essere riconosciuta, valorizzata e amata al di là della vicinanza fisica, al di là del luogo dell’universo in cui è nata o dove vive. La fedeltà al Signore è sempre proporzionale all’amore per i fratelli. E questa proporzione è un criterio fondamentale di questa Enciclica: non si può dire di amare Dio se non si ama il fratello

Foto: Agi.it


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com