facebooktwitter

nonsolocontro2017

7331024 Visualizzazioni

lockdown natale

 A proporlo è il microbiologo Andrea Crisanti

Conte si appella al buonsenso e al senso di responsabilità degli italiani

Luigi Benedetto

E se a Natale, per contenere il contagio fosse decretato un nuovo lockdown? Se fossimo costretti a rinunciare al tradizionale banchetto con amici e parenti o ai viaggi che di solito caratterizzano le vacanze del periodo solitamente più bello dell'anno? Certo non sarebbe una notizia positiva. Ma ancor peggio sarebbe una scelta devastante per le attività economiche, perchè Natale è proprio uno dei periodi cruciali per l'economia.

Eppure,  Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Medicina molecolare dell'università di Padova e del laboratorio di Microbiologia e virologia dell'azienda ospedale-università di Padova lo sta proponendo per piegare la curva dei contagi da covid 19, in progressiva crescita anche nel nostro Paese:

«Credo che un lockdown a Natale sia nell’ordine delle cose. Si potrebbe resettare il sistema, abbassare la trasmissione del virus e aumentare il contact tracing. Così come siamo il sistema è saturo. L’impatto che le misure adottate dal Governo avranno lo sapremo tra un paio di settimane. Sono misure di buonsenso che hanno un impatto sulla qualità della vita, penso che dovremmo invece concentrarci sulla capacità che abbiamo di bloccare la trasmissione del virus sul territorio».

Un Natale sottotono, crediamo proprio che nessuno lo vorrebbe. Intanto per l'economia che si spera che grazie alle festività posssa tornare a correre, ma anche da non sottovalutare l'aspetto psicologico perchè il malumore già imperante potrebbe trasformarsi in insofferenza. 

Ma cosa ne pensa il premier Giuseppe Conte? Preferisce non fare, al momento previsioni, ma affidarsi al buonsenso e alla responsabilità di tutti gli italiani: 

«Non è possibile pensare che il governo risolva da solo il problema - afferma - è stata la comunità italiana che lo ha affrontato e ne siamo usciti vincenti, adesso deve avvenire la stessa cosa. Affonderemo la nuova ondata con grande senso di responsabilità. E smettiamola di fare polemiche, discorsi astratti, dibattiti. C’è bisogno di essere concreti, c’è in gioco la salute».

 


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com