facebooktwitter

nonsolocontro2017

6519206 Visualizzazioni

SB omicidio

 A San Benigno accoltellata al torace

La vittima è Ermanna Pedrini, 64 anni, vedova dello storico vigile del paese

lu.be/na.ber

E' stato arrestato mezz'ora fa dai carabinieri  di Torino il presunto omicida di Ermanna Pedrini, 64 anni, la donna di di San Benigno Canavese, di professione parucchiera, accoltellata a morte al torace. E' Renato Vecchia, il figlio 45enne della vittima, residente a Castellamonte e in cura a Villa Turina a San Maurizio che, presumibilmente,  dopo un litigio avvenuto in cucina ha afferrato un grosso coltello e l'ha colpita, per poi abbandonare l'arma insanguiinata del delitto, darsi alla fuga e rifugiarsi presso un amico a Pont Canavese.

Una caccia all'uomo quella condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Torino per rintracciare l'omicida in fuga. Posti di controllo in tutto il canavese con l'impiego di un un elicottero. Così, è stata rintracciata l'auto del fuggitivo, una Clio amaranto condotta da un amico che lo ospitava a casa, dove è stata fatta irruzione per la cattura. L'uomo non ha avuto il tempo di accorgersi della presenza degli investigatori, che lo hanno immediatamente bloccato ed ammanettato. Nella gazzella dell'Arma che lo conduceva alla caserma di Volpiano si è limitato a dire di aver capito perchè lo portavano lì.

Sb omicidio1

A dare l'allarme poichè la donna, vedova di Elio Vecchia, lo storico vigile urbano del paese, non rispondeva alle chiamate è stata la sorella che dopo averla  cercata al telefono ed essersi sentita rispondere dal figlio che non c'era si è recata in via Ivrea per capire cosa le fosse successo. Lì, ha trovato porte e finestre ancora stranamente chiuse. Decisamente qualcosa di poco chiaro. Ha allora avvertito le forze dell’Ordine, ed è toccato ai carabinieri di Volpiano attorno alle 10.30 di questa mattina, venerdì 16 ottobre, fare la macabra scoperta: Ermanna Vecchia, 64 anni, vedova di Elio, storico vigile della cittadine canavesana, era stata uccisa con numerose coltellate.

Sb omicidio2

Sul luogo del delitto sono arrivati il procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando e il comandante provinciale dei Carabinieri di Torino,  Francesco Rizzo.
I carabinieri del nucleo investigativo che in queste ore stanno effettuando tutti i rilievi, mentre il figlio è stato portato in caserma per essere interrogato, dovrà spiegare cosa'abbia scatenato la furio omicida nei confronti della propria madre.

 
 


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER E VEDI

Doc phone


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 02 Dicembre 2020
I gatti bevono sfruttando fisica e matematica

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com