facebooktwitter

nonsolocontro2017

6146835 Visualizzazioni

coronavirus casi

 Intensa notte di lavoro a palazzo Chigi

In attesa nel prossimo DPCM, si parla di lockdown nazionale alle 22, ma la scuola non chiude

Mariaelena Spezzano

Sicuramente si è cercato di evitare, ma la cifra tonda non ha aspettato e ha superato i 10 mila casi. Questo vuol dire che ieri 10 mila persone sono risultate positive al Covid: 10 mila!

Alla segnalazione dei dati, è seguito puntualmente il commento del premier Giuseppe Conte che, spinto da sicurezza e determinazione, ha dichiarato che questa ondata non «è meno pericolosa», ma «dobbiamo affrontarla con una strategia diversa, nuova, che non prevede più il lockdown, più mirata, rispettando le regole del distanziamento e auto proteggendosi».

Strategia che prevedrebbe un lockdown generalizzato dalle 22 in tutto il Paese ed una maggior presa in considerazione dello smart working, e sembra scartare l’idea della didattica a distanza a favore di un regolare svolgimento delle attività produttive e delle scuole. Tuttavia, a tal proposito nulla è deciso senza un confronto con le Regioni cui spetta la decisione sulla gestione della scuola, a cui prenderanno parte anche il commissario Arcuri e i ministri Speranza e Boccia. 

Dopo la discussione avvenuta durante la scorsa notte a palazzo Chigi, si attende la definizione del prossimo DPCM che potrebbe avvenire tra domani e lunedì oppure nel corso della prossima settimana, dopo aver verificato l’efficacia dei provvedimenti attualmente in corso da pochi giorni.

Quello che idealmente dovrebbe succedere, o meglio che si vorrebbe che succedesse, è che all’aumentare dei tamponi diminuiscano i positivi, esattamente il contrario di quanto è avvenuto ieri, quando sono stati eseguiti 150.377 tamponi, 12mila meno del giorno precedente, e sono stati registrati oltre il migliaio di casi in più.

Non basta certo questo per far ben sperare, ma sicuramente i 55 decessi di ieri non passano inosservati rispetto agli 83 delle 24 ore precedenti.

Insomma, fino ad ora se c’è un dato un po’più rincuorante, ce n’è sempre uno dopo che lo copre in negativo, come succede leggendo la situazione rispetto al giorno prima di Lombardia (+2.416 rispetto a +2067) e della Campania (+1.261 rispetto a 1.127). Infine, con la speranza che rimanga una costante, in Piemonte sono stati rilevati più di 200 casi in meno (+821 rispetto a+1033), pur considerando che sono stati fatti più di 4 mila tamponi in più il giorno prima.

Foto: Ansa.it

 
 


Cerca nel giornale

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Image Venerdì, 30 Ottobre 2020
El pibe de oro compie sessant'anni

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com