facebooktwitter

nonsolocontro2017

7307346 Visualizzazioni

contagio infortunio

 Cosa rischia il datore di lavoro?

 Migliorano i numeri dei contagiati tra gli operatori sanitari

na.ber.

Il contagio da covid 19 sul posto di lavoro è da considerare alla stregua dell'infortunio. A precisarlo è l'Inail, l'Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, che spiega anche come le norme vigenti non escludano la responsabilità penale del datore di lavoro per i reati di lesioni o di omicidio colposo, nel caso di decesso.

I casi mortali per contagio al 22 ottobre scorso sono pari ad un terzo del totale dei decessi avvenuti sul luogo di lavoro. La fascia d’età più colpita è quella tra i 50 e i 64 anni degli uomini con un’età media di 59 anni. L’età di abbassa a 47 se si prende in considerazione il totale delle infezioni.

La Lombardia si conferma la regione più colpita e, tra le province, in testa resta Milano davanti a Torino, Brescia e Bergamo.

La buona notizia arriva dalle professioni sanitarie. I contagi, rispetto ai primi tempi della pandemia, sono in calo grazie a maggiori protezioni per medici e infermieri.

 


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com