facebooktwitter

nonsolocontro2017

7033241 Visualizzazioni

FOTO AUCHAN FILEminimizer

 Tragico passaggio a Conad per 106 dipendenti 

 Lunedì 23 novembre mobilitazione dei lavoratori di fronte all'ipermercato

Davide Aimonetto

Sono giorni di mobilitazione per gli ex lavoratori dell’Auchan di corso Romania, il noto complesso commerciale, sorto ai margini della città torinese, alla fine degli anni ottanta, sull’ex area industriale della Snia. Gli ipermercati Auchan, brand subalpino, con una significativa operazione finanziaria, sono stati acquisiti dal gruppo Conad. Ma se per Venaria e Rivoli, gli altri centri commerciali Auchan, già riaperti sotto il brand Conad, il destino dei lavoratori è stato quello di venire riassorbiti nel nuovo gruppo, senza perdere posti di lavori, per quelli di corso Romania, non si può dire la stessa cosa.

Anzi, nella giornata di lunedì 23 novembre, per tutta la mattina, è prevista una mobilitazione dei lavoratori dell’ex gruppo Auchan che, rispetto ai colleghi di Venaria e Rivoli, non hanno alcuna certezza di vedersi riconfermare il posto di lavoro nel nuovo ipermercato, che riapre al pubblico proprio il 23 novembre.

«Dopo un anno e mezzo dall’acquisto da parte di Conad della catena italiana di Auchan, trascorso a rassicurare l’opinione pubblica che, in questo passaggio, non si sarebbe perso un posto di lavoro – osserva la delegata sindacale della Uil Tucs Marilena Iandolo -  dei 260 dipendenti del vecchio Auchan di corso Romania, scopriamo ora che solo 154, verranno riassunti dall’azienda Conad-Nord Ovest Insieme, per le restanti 106 lavoratrici e lavoratori non si prevede nessuna garanzia occupazionale».

Insomma una vera doccia fredda, che ha letteralmente “gelato” ogni confronto con le organizzazioni sindacali. Eppure la legge in materia di acquisizioni parla chiaro: non essendo Auchan Italia un gruppo in fallimento, la sua acquisizione deve essere vista come una cessione di ramo d’azienda, dunque con l’obbligo di assumere tutti i dipendenti dello stesso e non solo una parte.

Se il gruppo Conad intende disattendere questo obbligo, i sindacati sono già sul piede di guerra, pronti in sede giudiziaria a far valere i diritti dei lavoratori.

Intanto, si parte con la mobilitazione degli ex dipendenti Auchan, lunedì 23 novembre, davanti al nuovo ipermercato Conad di corso Romania, pronti a dare un segnale forte ed unitario nei confronti dei vertici aziendali del gruppo Conad e delle sue scelte discutibili in materia di assunzioni.


Cerca nel giornale

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SCIENZA

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com