facebooktwitter

nonsolocontro2017

7329965 Visualizzazioni

scorie nucleari

 Il consigliere Cane presenta un ordine del giorno

«Occorre istituire un tavolo sinergico, per esporre il nucleare con i suoi limiti e i suoi vantaggi»

na.ber.

La vicenda scorie nucleari arriva sui banchi del Consiglio regionale, grazie ad un ordine del giorno presentato dal consigliere della Lega, Andrea Cane.

«Il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi – commenta Cane – non è il male assoluto, non lo riteniamo pericoloso o dannoso, ma è assurdo che, dopo una attesa quinquennale per conoscere le ipotesi di insediamento, il percorso di individuazione delle zone sia avvenuto senza un coinvolgimento diretto degli attori interessati a tutti i livelli: Regioni, Province e Comuni. Inoltre non sono stati considerati nella mappatura presentata dalla Sogin, società di Stato per la gestione degli impianti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi, diversi territori italiani che si sono resi disponibili ad ospitare tali strutture».

andrea cane

 

La domanda che tutti ci poniamo è: possono le scorie nucleari convivere con i peperoni di Carmagnola o l’Erbaluce di Caluso? La risposta è, ovviamente no.

«Per questi siti a vocazione agricola non bastano le garanzie di sicurezza - prosegue Cane - è necessaria piuttosto una forte attenzione al consumo di suolo. Analoga posizione per i distretti turistici di eccellenza, che devono ripartire dopo la piaga Covid e non possono certo permettersi il disagio di dover ricostruire il proprio futuro convivendo con la costruzione del deposito. Molti Comuni su cui insistono le aree individuate dal Governo hanno presentato analoghe istanze attraverso singoli ordini del giorno: tra questi Castellamonte, Ivrea, Issiglio, Banchette, Strambino, Orio, Ingria, Quassolo, Rivarolo, Montanaro, Favria, Locana, Ciconio, Poirino, Ceresole d’Alba, Villastellone e naturalmente Carmagnola».

Poi conclude:

«ll concetto primario che ho voluto evidenziare  è che dopo un anno di pandemia si sarebbe dovuta adottare una strategia informativa più ragionata per comunicare a sindaci e cittadini notizie così delicate, in pieno lockdown e con tutte le problematiche sociali ed economiche connesse. Semplicemente, per molti cittadini questa novità è sembrata l’ennesima imposizione caduta dall’alto. Occorre invece istituire un tavolo sinergico, per esporre il nucleare con i suoi limiti e i suoi vantaggi economici, laddove invece i territori sono adeguati e le amministrazioni interessate ad un progetto nazionale che doverosamente va portato avanti in piena trasparenza e condivisione con chiunque sia portatore di interessi e possa direttamente subirne l’impatto e goderne i benefici».


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Moz Autentica definitivo o Italia

 

 

 


PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com