facebooktwitter

nonsolocontro2017

7670143 Visualizzazioni

protesta rettorato1

 Contro il sistema "proctoring" e per il "semestre bonus"

 «Sia anche garantita la possibilità di recuperare l’appello nel caso in cui ci sia un malfunzionamento sulle diverse piattaforme o anche di connessione»

Cristina Battistella

Ormai da una settimana il Rettorato di Torino è occupato dagli studenti in cerca di risposte alle numerose domande fatte e alle innumerevoli proposte fatte da parte del Rettore.

Oggi, martedì 23 febbraio. alcuni studenti si sono recati in Rettorato, per protestare per diverse decisioni prese dall’Ateneo, in particolare per il regolamento esami che è stato approvato la scorsa settimana dal Senato Accademico e che oggi verrà votato in Consiglio di Amministrazione.

La protesta è principalmente di opposizione al “proctoring” un sistema di controllo durante gli esami che presenterebbe delle gravi limitazioni materiali agli studenti e rischierebbe di inficiare immaterialmente il diritto di dare gli esami e il diritto allo studio con un grave rischio di ricalendarizzazione della sessione che non può essere gestito caso per caso.

protesta rettorato2

Gli studenti chiedono che sia garantita la possibilità di recuperare l’appello nel caso in cui ci sia un malfunzionamento sulle diverse piattaforme o anche di connessione, in modo tale che questo venga ricalendarizzato entro 2/3 giorni dalla fine dell’appello.

Inoltre il sistema di proctoring amplifica il digital divide dandogli un peso ancora più grosso perché i  requisiti tecnici del sistema - secondo i dati di un questionario che hanno fatto all’interno del consiglio studenti -  non è accessibile  per un terzo degli studenti e in generale la metà degli studenti potrebbe essere a rischio perché magari la connessione instabile, non riuscirebbe a supportare questo nuovo sistema.  

protesta rettorato

«Un altro motivo della nostra occupazione – spiegano -  è quella del “semestre bonus”, promessa dal Rettore in diverse occasioni, ma mai garantito. Il “semestre bonus” sarebbe la proroga dell’anno accademico per tutte quelle persone che hanno affrontato delle difficoltà, di qualsiasi tipo, proprio per questo chiediamo anche di andare incontro alle necessità dettate, appunto, da una crisi emergenziale, con soluzioni didattiche più aperte e disponibili agli studenti, ad esempio aggiungendo appelli straordinari per facilitare tutti. Fino a quando non avremo delle risposte o dei fatti concreti porteremo avanti la nostra occupazione».

.


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

lifeMind cartolina mappano

 

 

CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com