facebooktwitter

nonsolocontro2017

7883742 Visualizzazioni

slot machine 7

 Domani mattina presidio in piazza Castello

 Contro le scelte della maggioranza Cirio anche l'Ordine degli Psicologi e dei Medici di Torino

na.ber.

Sono 3mila gli emendamenti presentati dal gruppo regionale del Movimento 5 Stelle per bloccare quella che viene ormai definita la "controriforma" del gioco d'azzardo.

La giunta, guidata da Alberto Cirio a trazione Lega, vuole snaturare la legge regionale, approvata per primo dal Piemonte e considerata da tutti un'ottima norma. 

«E' un'eccellenza piemontese che andrebbe difesa, promossa e presa a modello e da esportare sull'intero territorio nazionale - spiega il gruppo pentastellato - Tutti gli studi effettuati, compreso quello condotto da IRES Piemonte, hanno dimostrato la bontà di questa legge. Calano i cittadini piemontesi vittime di ludopatie, cala il giro d'affari di circa 500 milioni ed, allo stesso tempo, le scommesse online crescono in misura minore rispetto ad altre regioni a dispetto delle previsioni castrofiste del centrodestra.  E' sconcertante il tentativo di Lega e Cirio di smantellare una legge che sta aiutando migliaia di famiglie ad uscire dal tunnel delle ludopatie, una legge peraltro votata anche dal centrodestra. La dimostrazione di una politica poco attenta ai problemi dei cittadini e fin troppo sensibile alle richieste delle lobbies del gioco. Il Movimento 5 Stelle ha contribuito a scrivere questa ottima legge e non intende assistere alla sua distruzione. In ballo c'è la salute di migliaia di cittadini piemontesi. Per questo siamo pronti a ricorrere ad ogni strumento consentito dai regolamenti per fermare questa operazione di macelleria sociale».

Unappello in tal senso è arrivato anche dall' Ordine degli Psicologi e dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino:

«La ricerca scientifica è unanime nell'evidenziare che stimoli quali le slot machine e le videolottery, nei confronti di persone già fortemente provate dall'esperienza dell’ultimo anno, e quindi meno lucide e più reattive, sono fonte di un rischio elevatissimo di sviluppare una condizione di Dipendenza Patologica, con tutte le conseguenze sulla persona, sulla famiglia e su tutta la comunità».

Domani, mercoledì 14 aprile, alle 9.30 si terrà il presidio per la Difesa della Legge contro il Gioco d'Azzardo Patologico a Torino, in piazza Castello, di fronte alla Giunta regionale. 

«Il Partito Democratico parteciperà con convinzione in difesa di una buona legge - fa sapere il segretario regionale, Paolo Furia - che ha consentito agli esercenti di adeguarsi e ai cittadini di essere meno esposti al gioco, con un impatto positivo per la salute e per la lotta alla povertà. La Regione Piemonte ha richiamato in aula per mercoledì 14 aprile la Proposta di Legge sul Gioco D'azzardo, con lo scopo di accelerare i tempi della discussione e saltare le audizioni delle associazioni. Per questo occorre mobilitarsi. Il Partito Democratico farà la sua parte dentro e fuori dall’aula».


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

lifeMind cartolina mappano


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

SCIENZA

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com