facebooktwitter

nonsolocontro2017

8287519 Visualizzazioni

Torino Ceres

 Nel secondo incontro online del PD di Caselle

 Tempistiche di realizzazione, corse, costi degli abbonamenti e fermate: i temi principali trattati

na.ber.

Dovrebbe essere pronta per la fine del 2021  inizio 2022, poi ci saranno le operazioni di collaudo e alla fine quella che diventerà la metropolitana leggera dell'area a nord di Torino, dovrebbe essere pienamente  operativa dal 2023.

Stiamo parlando della Torino-Ceres, linea ferroviaria che collega Torino alle Valli di Lanzo e naturalmente all'aeroporto internazionale "Sandro Pertini". 

incontro Pd

Quale sarà il futuro di questa linea che ormai da mesi si ferma a Borgaro per consentire il completamento dei lavori del passante di corso Grosseto?

E' stato il tema dell'incontro online, organizzato dal Circolo PD di Caselle,  e moderato dal segretario Stefano Oggiano, cui hanno partecipto molti altri Circoli Dem della zona, oltre al consigliere regionale, Alberto Avetta.

Tanti i quesiti posti a cominciare dalle tempistiche dei lavori. A questo proposito Avetta ha risposto che i lavori dovrebbero terminare a fine 2021, alla peggio nella primavera 2022 e l'operatività è prevista per il 2023. La cosa importante è monitorare il rispetto del cronoprogramma e il confronto con il territorio e i sindaci dell'area di riferimento.

Grazie all’impegno di 180 milioni della Regione Piemonte, a cui si aggiungono circa 15 milioni di fondi europei CEF (Connecting Europe Facility), la ferrovia Torino-Ceres consentirà di collegare Caselle con il centro città e l’alta velocità da una parte e con le Valli di Lanzo, dall’altra. 

Ma al territorio non basta perchè proprio sulla questione "stazione porta" che la Regione vorrebbe attestare all'aeroporto, i sindaci non concordano proponendo invece Ciriè come appunto porta d'ingresso alle Valli di Lanzo, notevolmente rivalutate durante la pandemia.

isabella

Finanziamenti, biglietti, frequenza

L'assessore ai Trasporti di Caselle, Giovanni Isabella ha posto importanti quesiti sui finanziamenti «ci saranno tutti per il completamento dell'opera?», ma anche sulla gestione della linea e i costi del biglietto per gli utenti. Anche perchè al momento la differenza tra Caselle città e Caselle aeroporto è di 40 centesimi per appena 800 metri!!!

Avetta ha risposto che il gestore sarà Trenitalia e che i passaggi saranno 1 ogni 30 minuti nelle ore di punta e 1 ogni ora negli altri momenti. Per quanto riguarda gli abbonamenti la speranza è che non avvenga quanto successo con la SFM1 - La Canavesano - che con il passaggio a Trenitalia i costi dei biglietti sono cambiati in modo significativo. Ma anche in questo caso saranno le Amministrazioni a dover far sentire la loro voce.

baracco

L'intervento del sindaco di Caselle, Luca Baracco

«Trattare di trasporti significa parlare di mobilità e, conseguentemente, di qualità della vita per lavoratori, studenti e semplici cittadini - ha esordito - che intendono spostarsi nella nostra area. Inoltre, la tematica dei trasporti è strettamente connessa a quella dell'ambiente: tema verso il quale, fortunatamente e finalmente, si è risvegliata una nuova e più responsabile attenzione. Il territorio a nord di Torino è stato spesso un po' "dimenticato" dalle politiche regionali sebbene sia un'area di particolare importanza»

Importante per la presenza dell'aeroporto in primis, il prossimo sviluppo del Caselle Open Mall, la Reggia di Venaria Reale, Ciriè ed il "ciriacese", le Valli e le "terre alte", fanno di quest'area un territorio che merita certo più attenzioni e riguardo.

«Per questi motivi l'intervento sulla Torino-Ceres - ha proseguito Baracco - è di importanza strategica. Un intervento richiesto, desiderato e auspicato da molto tempo (difeso anche, qualche anno addietro, proprio da sindaci del territorio quando sembrava che la Città di Torino intendesse rimetterlo in discussione). I lavori sono ormai iniziati da tempo e stanno procedendo con una relativa regolarità. Proprio ora, pertanto, occorre porre ancora più attenzione».

5 temi su cui concetrare sempre più l'attenzione 

«Innazitutto monitorare i tempi di conclusione dell'opera - ha chiarito Baracco - di collaudo e di messa in esercizio del servizioavere garanzie circa il numero di treni/ora che passeranno (e quante "linee"); definire il tema della "stazione porta" a Ciriè anzichè all'Aeroporto (tema sul quale Caselle si è sempre dichiarata favorevole); l'ampliamento dell'edificio della stazione ferroviaria dell'Aeroporto (intervento a carico dell'Operatore Privato che realizzerà il Caselle Open Mall); avere certezza che i treni facciano tutte le fermate a Caselle, Borgaro e Venaria, evitando la modalità "express" di collegamento diretto Aeroporto-Torino che sarebbe uno "schiaffo" ai cittadini; e infine garantire un numero adeguato di corse (o mezzi alternativi) verso le Valli,che non possono e non devono essere lasciate senza collegamenti (anche per valorizzarne il loro potenziale attrattore del "turismo di prossimità" e contribuire alla tematica ambientale).

gambino

L'intervento politico del primo cittadino di Borgaro, Claudio Gambino

Gambino non ha esitato a ricordare come di questo progetto si parli ormai da decenni e come il cambio di colore politico della Città di Torino e della Regione abbiano inesorabilmente rallentato un progetto che per il  territorio è una necessità non un capriccio, auspincando il ritorno al governo in Sala Rossa e a Palazzo Lascaris di personaggi competenti e che conoscano almeno la geografia territoriale.

Il territorio unito: l'unione fa la forza

E' stato anche ritrovato quel senso di comunità del territorio. Un fatto non da poco che consentirà a tutti i Comuni della linea ferrovia e non solo di fare massa critica per portare le istanze di un territorio troppo spesso figliastro nelle scelte torinesi e regionali. Un senso di comunità rinato anche grazie all'iniziativa del Circolo PD di Caselle e dei circoli della zona e degli Amministratori.

Foto di copertina: www.cr.piemonte.it 

 

 
 
 
 
 

Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

lifeMind cartolina mappano


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Image Venerdì, 18 Giugno 2021
"Signor Sindaco domani pioverà?"

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com