facebooktwitter

nonsolocontro2017

9515870 Visualizzazioni

edisu residenze1

 

Grazie alla sinergia tra Edisu e Regione

 Nei prossimi 5 anni previsti investimenti per la realizzazione di 2300 nuovi posti letto sul territorio piemontese

na.ber.

Colmare il gap tra domanda e offerta di posti letti per gli studenti universitari all'interno dei confini regionali che possiedono i requisiti di reddito e di merito. E' l'obiettivo di Regione ed Edisu per soddisfare la domanda dei borsisti fuori sede.

Secondo uno studio condotto da Ires gli iscritti residenti fuori regione superano le 40mila unità, la domanda abitativa è aumentata di conseguenza, mentre il numero di posti letto a tariffa calmierata è rimasto pressoché invariato dal 2006. A questo proposito, lo studio stima che sarebbe necessario realizzare 4.300 posti letto in Piemonte, la quasi totalità concentrati nella città di Torino.  Ecco perchè, per i prossimi 5 anni la Regione di concerto con Edisu, ha deciso di effettuare investimenti per realizzarne almeno la metà.
 
edisu camera
 
«Il Piemonte è un esempio nazionale ed europeo di sinergia tra città, territori e università - spiega l'assessora regionale al Diritto allo Studio, Elena Chiorino - mondi che tracciano insieme le traiettorie del proprio futuro: credo in questo metodo di lavoro che permette il dialogo tra sistemi urbani e universitari in un'ottica di progettualità condivise. Un approccio trasversale di ricerca che pone al centro il benessere degli studenti in quanto cittadini e garantisce loro la libera scelta di studiare negli Atenei piemontesi, quale aspetto imprescindibile del diritto allo studio».
 
Aggiunge Alessandro Sciretti, presidente di Edisu:

«Dal mio insediamento ad oggi, in poco più di 16 mesi, grazie al sostegno del Cda e al supporto tecnico amministrativo dello staff dell’ente, si è potuto procedere a delineare concretamente l’azione per trasformare in reale quello che fino a poco tempo fa era solo una volontà politica, seppur chiara e manifesta e soprattutto in condivisione con il governo regionale. Grazie anche al lavoro sinergico con l’assessora Chiorino, siamo passati dalle parole ai fatti in una manciata di mesi, a fronte di anni di silenzio politico tombale in merito alla residenzialità universitaria pubblica».

Con il cofinanziamento statale della Legge 338, il Recovery Plan regionale e le Universiadi invernali 2025, si aprono tre importanti scenari di sviluppo sul piano universitario. Grazie alle Universiadi è stata prevista la realizzazione di 1700 posti letto, mentre attraverso il Recovery Fund ed investimenti propri dell’ente l’obiettivo è aggiungerne altri 600 posti letto per un investimento complessivo di circa 100 milioni di euro di cui 84 destinati alla residenzialità legata al grande evento sportivo del 2025 e circa 20 milioni di investimenti diretti di Edisu. 
 

Nonsolocontroxmille 1

 

 


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

Life Mind NEW luglio2021


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 

 

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com