facebooktwitter

nonsolocontro2017

8731241 Visualizzazioni

Salsiccia lombardore

La prima edizione, organizzata dalla Pro Loco è stata un successo

 La "notte brava" della Protezione Civile

 Maxi rissa con due feriti e l'intervento di tre pattuglie di carabinieri

na.ber.

Non capita spesso, almeno non che ricordi, che chi è deputato al controllo delle norme durante una festa o una sagra, scateni la rissa. Lombardore, in questo strano 2021, fa eccezione.

Sabato notte, al termine o quasi della prima edizione della Sagra della Salsiccia, organizzata dalla Pro Loco (che tra l'altro è stata un successo) si è scatenato l'inferno. E non perchè, come spesso accade sono arrivate bande di persone a creare scompiglio: no lo scompiglio intorno alla mezzanotte lo ha creato la Protezione Civile del paese, presente per controllare che le normative anti Covid venissero rispettate, e che invece, a non rispettarle erano proprio loro, con indosso le loro divise che al contrario,  avrebbero dovuto essere per tutti una garanzia.

Verso la mezzanotte, sono scesi in pista ubriachi per ballare e quando il comandante dei vigili si è avvicinato per riprenderli, soprattutto ricordando quella divisa che indossavano, qualcuno sarcasticamente l'ha girata al contrario tra insulti e minacce.

E non è neppure finita lì perchè intorno alle 4 e mezza uno di loro è riuscito a scontrarsi anche nella camera da letto della figlia, nella propria abitazione, con il fidanzato della ragazza che in piazza lo scontro lo aveva già cercato con i vigili. Fidanzato che dopo aver colpito con un pugno la ragazza fratturandole il setto nasale, temendo la reazione del padre ha cercato di fuggire dalla finestra e cadendo si è fratturato la tibia ed ora è ricoverato all'ospedale Giovanni Bosco.

Una notte movimentata a Lombardore con via vai di pattuglie di carabinieri e ambulanze.

«Quello che è successo in particolare alla festa è una cosa gravissima - commenta il sindaco Rocco Barbetta - Sto aspettando la relazione dei carabinieri in base alla quale assumerò i provvedimenti del caso. E' certo che se chi deve controllare le persone si ubriaca e trasgredisce lui stesso le norme anti Covid che dovrebbe far rispettare agli altri, non va bene».

Ora i volontari della Protezione Cicivile coinvolti nello spiacevole episodio rischiano come minimo l'espulsione dal Gruppo comunale.

 

 

Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

Life Mind NEW luglio2021


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto


Nonsolocontroxmille 1 

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com