facebooktwitter

nonsolocontro2017

2313770 Visualizzazioni

legalità5

 

Angelo Corbo e Francesco Mongiovì ospiti del territorio

Nelle scuole di Borgaro, Caselle, Leini e Mappano un'indimenticabile lezione di legalità, senso civico e di responsabilità

In quattro giorni hanno incontrato più di mille studenti. Angelo Corbo, componente della scorta di Giovanni Falcone, scampato miracolosamente alla strage di Capaci (in cui oltre al giudice Falcone, morì la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo), e Francesco Mongiovì, a suo tempo membro di quella stessa scorta, hanno trascorso per la prima volta in Piemonte, quattro giorni per portare una testimonianza viva ed emozionante di quei tragici eventi, ma anche per parlare di legalità.

Le mattinate le hanno trascorse con i ragazzi degli Istituti Comprensivi di Borgaro, Caselle, Mappano e Leini e le serate con i cittadini raccontando la storia di chi a quell’evento era presente. Di chi l’ha vissuto in prima persona sulla propria pelle. Di chi è sopravvissuto anche ancora oggi, a distanza di quasi 27 anni, se ne chiede le ragioni. Ai ragazzi hanno spiegato la legalità intesa in senso di responsabilità civica, di rispetto non solo delle norme, ma anche degli altri.

Con i ragazzi hanno parlato anche di bullismo, anche quella una forma di mafia, perché come la mafia isola la vittima. Come la mafia ha bisogno di tanti soldatini.

Come la mafia gli crea intorno l’indifferenza degli altri. IL progetto “Voce alla legalità” è stato elaborato dai quattro Comuni non solo per trasmettere un insegnamento ai ragazzi, ma per far nascere e crescere una coscienza civica in tutti. Perché la mafia è ovunque e tutti devono vigilare. Secondo l’ultimo studio di Libera, infatti, il 70% dei piemontesi non ha la percezione della presenza delle mafie sul territorio, anzi tende ancora a negarne l’esistenza. Eppure, le diverse operazioni messe a segno dalle forze dell’ordine, con le centinaia di arresti, la confisca di beni, i processi e le condanne hanno dimostrato che la criminalità organizzata in Piemonte esiste e si è infiltrata eccome nell’economia e nella politica.

“Dovete essere vigili. Dovete studiare – hanno sottolineato Mongiovì e Corbo – non per il voto, ma per crearvi una coscienza civica e critica ed essere in grado di distinguere il bene dal male. Noi non siamo supereroi, quelli li trovate solo nei film. Siamo semplicemente persone che hanno fatto il loro dovere. Proteggere Falcone è stato proteggere la legalità”. Le serate sono state organizzate dalle Amministrazioni in collaborazione con Parole&Musica, ANPI Caselle e Mappano, Carabinieri in Congedo Caselle e Libera Leini.

 

">http://web-dorado.com}


Cerca nel giornale

68786233 2378795985530661 7085044971367038976 n

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

Image Martedì, 10 Settembre 2019
Otto consigli per perdere peso

COLLEZIONISMO

Più letti

Domenica, 09 Giugno 2019
Leini, Incidente nella notte
Domenica, 09 Giugno 2019
Comunali: tutti i candidati
Sabato, 27 Luglio 2019
Tromba d'aria su Borgaro e Mappano
Giovedì, 01 Agosto 2019
Caselle, la crudeltà umana

Ultime news

Video del giorno

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.