facebooktwitter

nonsolocontro2017

9217077 Visualizzazioni

1200px Cannabis 01 bgiu

Il quesito depositato in Cassazione. E' Possibile firmare anche online 

 In 5 ore raccolte 100mila firme con lo Spid

Ne servono 500.000 entro il 30 settembre per ottenere la consultazione popolare

Fabio Farag

È lotta contro il tempo, ma pare sempre più raggiungibile, l’obiettivo delle cinquecentomila firme per poter avviare il referendum abrogativo che mira finalmente a depenalizzare pienamente il possesso, il consumo e la coltivazione della cannabis.

Il quesito, partorito dalle associazioni Luca Coscioni, Meglio Legale, Forum Droghe, Antigone, Società della Ragione e con la partecipazione politica di +Europa, Possibile, Sinistra Italiana, Potere al Popolo e Rifondazione comunista, mira a intervenire a livello penale e amministrativo.

Sul piano penale si propone di depenalizzare la condotta di coltivazione e di eliminare la pena detentiva per qualsiasi condotta illecita relativa alla Cannabis con l’eccezione dell'associazione finalizzata al traffico illecito.

Sul piano amministrativo il quesito propone di eliminare la sanzione della sospensione della patente di guida e del certificato di idoneità alla guida di ciclomotori attualmente destinata a tutte le condotte finalizzate all’uso personale di qualsiasi sostanza stupefacente o psicotropa.

«In due anni - commenta il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni - il Parlamento non è mai riuscito con un atto di coraggio a dare una svolta nella lotta al traffico criminale degli stupefacenti e contemporaneamente avviare la legalizzazione della Cannabis. Ora la parola deve passare ai cittadini per dare al Paese una legge moderna ed efficace in questo senso. È per questo che nelle prossime settimane mi auguro che gli italiani firmino in gran numero il referendum depositato oggi».

Aggiuge Benedetto Della Vedova (+Europa), sottosegretario agli Affari Esteri:

«Ho visto legalizzare la cannabis negli Usa, in Canada e tra poco in Messico  Oggi ho firmato online il referendum per legalizzare la Cannabis, che Più Europa ha promosso con altri. Più sicurezza, più legalità, più entrate per lo Stato e meno mafie. Insieme si può fare, firma anche tu!».

Tra i firmatari c’è anche l’esponente di Forza Italia Elio Vito, già noto per le sue posizioni in merito ai diritti civili, che sui suoi profili social dichiara:

«New York, simbolo di libertà nel mondo ha depenalizzato l’uso della cannabis e non è il solo negli Stati Uniti. Ursula von der Leyen (PPE) guida l’Europa contro le discriminazioni LGBT. Ci diciamo tutti europeisti ed atlantisti, siamolo anche nei fatti!»

I promotori spiegano inoltre che «sono 6 milioni i consumatori di cannabis in Italia, tra questi anche moltissimi pazienti spesso lasciati soli dallo Stato nell’impossibilità di ricevere la terapia, nonostante la regolare prescrizione. Questi italiani hanno oggi due sole scelte: finanziare il mercato criminale nelle piazze di spaccio o coltivare cannabis a casa rischiando fino a 6 anni di carcere. Un dibattito che non può più essere rimandato e deve essere affrontato con ogni strumento democratico»

I tempi però sono stretti: sono necessarie 500.000 firme per proporre un referendum abrogativo, e la legge prevede che vadano raccolte tra l’1 gennaio e il 30 settembre dello stesso anno. Restano quindi ancora due settimane per poter firmare tramite la propria identità digitale nel sito dedicato: https://referendumcannabis.it/  

Credits: www.wikipedia.org 

 

banner endrio 2021


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER PER CONOSCERE TUTTI I SERVIZI

Life Mind NEW luglio2021


CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SUL BANNER

LaBaita aprile 2021


 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA SULL'IMMAGINE 

Uscire dal silenzio giusto

 

 

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Illustri Sconosciuti

 

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com