facebooktwitter

nonsolocontro2017

1818365 Visualizzazioni

comital1

 

Ora la pratica passa all'INPS che dovrebbe cominciare ad erogarla

I lavoratori sono privi di reddito ormai da nove mesi

Ci sono voluti due mesi, ma alla fine il risultato è arrivato.

Ieri la Direzione Generale degli Ammortizzatori sociali ha, finalmente, firmato il decreto che reintroduce la cassa integrazione per i 94 lavoratori di Comital di Volpiano, decisa lo scorso 29 dicembre.

“Siamo soddisfatti – commenta Julia Vermena della Fiom Cgil – finalmente è stato firmato il decreto. Ora tutto è passato all’INPS che ci auguriamo in breve tempo possa cominciare ad erogarla ai lavoratori, ormai allo stremo delle loro forze perché privi di qualsiasi sussidio economico da giugno dell’anno scorso”.

La decisione di reintrodurla, dopo una lunga battaglia sindacale risale al 29 dicembre, anche se i lavoratori sono privi di reddito ormai da nove mesi, da quando cioè il tribunale fallimentare di Ivrea ha decretato il fallimento delle due aziende. 

A fine dicembre erano stati concessi gli ammortizzatori sociali per tutto il 2019, a partire dal 2 gennaio, per consentire alla curatela fallimentare di continuare nella ricerca di investitori e salvare aziende e dipendenti.

La reintroduzione della cassa integrazione per cessazione (cosiddetta norma Bekaert), voluta dal Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ha evitato una procedura di licenziamento collettivo che avrebbe significato per i lavoratori l’uscita dal mercato del lavoro.

 


Cerca nel giornale

parrucchiera giugno

pubblicita

SPORT

Gli esperti

Image Domenica, 23 Giugno 2019
Le malattie urinarie nel gatto

SCIENZA

Image Giovedì, 13 Giugno 2019
L'ortista urbano: i lavori di giugno

COLLEZIONISMO

Video del giorno

prova

There is no gallery selected or the gallery was deleted.

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la pubblicità: 370 719 0840 Lucia Trevisan

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.