facebooktwitter

nonsolocontro2017

6989245 Visualizzazioni

scuola studenti

 Il 2020 è stato l'anno più difficile per la scuola

 In un clima di tagli, incertezze, scuole chiuse per la pandemia, ieri si è svolta la Giornata Internazionale

Chiara Mingrone

Ieri, martedì 17 novembre, era la Giornata Internazionale degli Studenti, istituita in memoria dell’eccidio degli  studenti e dei professori avvenuta in Cecoslovacchia nel1939 ad opera delle truppe naziste.

Ma come stanno gli studenti oggi?

Dagli studi condotti dall’11esimo Atlante dell’infanzia di Save the Children non sembra troppo bene e, la crisi attuale, non ha migliorato la situazione aumentando, così, profonde disuguaglianze croniche.

In altre parole questo non è un Paese per studenti e, i dati del’Istat, lo dimostrano e riportando solo due dati si evince che solo il 62,2% dei giovani tra i 25 e i 36 anni ha un diploma di scuola superiore, (la media Ue è del 78,9%), i laureati si fermano al 27,8 % (la media Eu è del 45,8%), senza contare le differenze interne che vedono il Mezzogiorno meno istruito del Settentrione.

Non va meglio per i più piccoli, infatti, sempre secondo i dati di Save the Children, solo il 13% degli infanti ha un posto presso un asilo nido.

studenti

Altro problema, che non va dimenticato, è la percentuale di ragazzi che non finiscono il ciclo scolastico (13,5% in Italia mentre la media europea è inferiore al 10%, secondo i dati della Commissione Europea).

Le cifre non sono rassicuranti e con lil peggiorare della crisi economica e sociale i dati non potranno che aggravarsi nel prossimo periodo ma, questo, non sembra preoccupare le amministrazioni, territoriali e regionali, che come, ogni, anno hanno fatto proclami in merito alla scuola da ferragosto al primo di settembre.

Ieri è stata la giornata dello studente, eppure nessuno sembra tenerli in considerazione: le scuole hanno chiuso in un assordante silenzio e le proteste di qualche coraggioso, come Anita di Torino, che vogliono che i loro diritti vengano rispettati passano in secondo piano.

Questo è quello che succede ad un esercito senza rappresentanti, senza sindacati, potere economico o politico.


Cerca nel giornale

 Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com