facebooktwitter

nonsolocontro2017

9217321 Visualizzazioni

gin vagin

 Un nuovo distillato creato da due giovani bolognesi

Un'idea nata dal desiderio di ribaltare il mondo "rigido e maschilista" dei bar

na.ber.

Sono bolognesi i due creatori del gin, nato per scardinare gli stereotipi di genereFrancesca Fiumara, 26 anni,  e Tiziano Ballardini 34  entrambi barman si sono lanciati in questo progetto anticonformista, alla cui realizzazione ha partecipato un team di giovani.

Ma cos'è il Vagin gin?

Ovviamente un liquore dalle note di pepe rosa, distillato dalla Gavioli di Modena, in cui a farla da padrona non sono come si potrebbe pensare esclusive materie prime (pur essendo di ottima qualità), ma il brand che i due ideatori ci hanno costruito intorno. E, poi il nome, oseremmo dire, più che particolare "Vagin" perchè l’idea che sta alla base di questo prodotto è quella di ribaltare l’immagine classica del gin, legata quasi esclusivamente, nell’immaginario collettivo, all’universo maschile. 

Il nome nasce proprio dal quel  gioco di parole che in prima battuta non è stato accettato di buon grado Tant'è che i due giovani imprenditori hanno faticato e non poco a registrare il marchio del prodotto e solo dopo un ricorso sono riusciti a spuntarla. Il nome Vagin non rientrava, infatti, nei canoni del "buoncostume", ma il loro legale è riuscito a farlo registrare raccogliendo e presentando tutti i nomi, per così dire "scabrosi" di alcolici già presenti sul mercato e con tanto di marchio registrato: dal vino Durello, fino alla Passerina, passando per la birra "Minchia"

L'ingrediente segreto non è il pepe, ma proprio la profonda ironia che ruota intorno a questo gin che si schiera contro gli stereotipi di genere.

«La ricetta – ha raccontato Tiziano Fiumara all’agenzia Dire - parte da una base classica: ginepro dominante, sapore secco, pulito, non esagerato come aromi poiché ha solo cinque botaniche, quindi con un bilanciamento a favore del ginepro. Oltre alla genziana, l’ireos, la scorza d’arancia e il rizoma, l’ingrediente più particolare è il pepe rosa che dà un po’ il tratto distintivo legandosi al concetto di piccantezza, non tanto nel sapore che è solo un lieve calore alla fine, ma all’idea piccante del gioco di parole».


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Collezionismo

CLICCA SULL'IMMAGINE E SCOPRI 

banner valgiò        


 

Nonsolocontroxmille 1

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com