facebooktwitter

nonsolocontro2017

7033100 Visualizzazioni

patente auto scaduta cosa succede

 

In Italia sono valide fino al 31 dicembre

Prorogata al 13 gennaio 2021 anche la validità del foglio rosa per gli aspiranti autisti

na.ber.

Per guidare serve, ovviamente, la patente. Ma se dallo scoppio dell'emergenza la licenza di guida è scaduta o in scadenza cosa è necessario fare?

Il Covid-19 e il conseguente lockdown hanno creato non pochi problemi a pratiche, esami e rinnovi per la patente. Durante il periodo di chiusura, infatti, in molti si sono ritrovati a dover conseguire esami e a rinnovare la licenza di guida: iter impossibili da portare a termine, vista la chiusura delle scuole guida.

E ora la situazione come si presenta?

Dubbi chiariti dalla circolare 22208 della Motorizzazione Civile, dello scorso 13 agosto.

Chi ha la patente scaduta prima del 31 gennaio 2020, e non l’ha ancora rinnovata, deve sottoporsi alla visita medica obbligatoria e solo dopo l’esito favorevole potrà tornare al volante del proprio automezzo. Chi, invece, ha la  patente scaduta o in scadenza in un lasso di tempo tra il 31 gennaio e il 30 dicembre 2020, può considerarla valida, sul territorio nazionale fino al 31 dicembre 2020 - è quanto stabilito dall’articolo 104 del decreto Cura Italia (Dl 18/2020) nella sua ultima versione, fissata dalla conversione in legge dal decreto Rilancio Dl 34/2020).  Per l’estero, valgono, invece, le disposizioni stabilite dal Regolamento Ue 2020/698.

foglio rosa

Per chi ha il foglio rosa (la cui durata tradizionale è di sei mesi) la proroga sarà fino al 13 gennaio 2021, qualora la scadenza sia compresa tra il 31 gennaio e il 15 ottobre 2020: in questo periodo sarà possibile presentare la domanda di esame. Ci sono poi quei casi in cui la teoria è stata superata, ma manca la pratica. Di norma ci sarebbero due mesi per richiedere il riporto dell’esame passato su una nuova autorizzazione per esercitarsi alla guida, mesi che il legislatore ha deciso di far partire dal 29 ottobre 2020.

certificati medici, previsti per ottenere la patente, scaduti tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020, resteranno validi per altri 90 giorni dalla data in cui sarà dichiarato concluso lo stato di emergenza (per ora il 15 ottobre 2020). Vale lo stesso discorso anche per i permessi provvisori di guida rilasciati a quelle persone che, problemi di salute, devono fare una visita presso la Commissione medica locale per confermare la validità della patente. I permessi scaduti tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020, quindi, saranno validi per altri 90 giorni.


Cerca nel giornale

SCIENZA

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com