facebooktwitter

nonsolocontro2017

10273472 Visualizzazioni

bambini generica


 E' una strategia per favorire i progressi

Un modo per far sì che un comportamento adeguato si ripeta, appunto, si riforzi e diventi un'abitudine

Giulia Martone

Psicologa

Giulia Martone

 

Incoraggiare e rinforzare positivamente il bambino in difficoltà è una strategia educativa vincente! Solitamente I'adulto è portato a lodare e premiare il bambino quando è bravo ed eccelle in qualcosa, mentre il bambino che fallisce spesso nei compiti, si comporta male o infrange le regole viene rimproverato e criticato.

È normale tendere ad elogiare chi fa bene, tuttavia, è bene sapere che:

il bambino che riesce bene e viene continuamente premiato e gratificato tenderà un po'  alla volta a perdere la motivazione. Di conseguenza lodi e riconoscimenti vanno dosati consapevolmente e accuratamente.

diversamente quando si fallisce ci si sente già naturalmente frustrati e rimproverare il bambino Io farà sentire ancora più triste e inadeguato.

Quando il bambino si comporta male solitamente vuole comunicare qualcosa, spesso un disagio o un malessere.  Cricarlo per il suo fallimento o comportamento non farà altro che esacerbare il suo sentimento negativo, abbassando la sua autostima.

È importante correggere i comportamenti errati, tuttavia è fondamentale fare sempre un chiaro riferimento al comportamento e non alla persona in sé. Il rimprovero deve essere sempre riferito a ciò che il bambino ha fatto o detto e mai a lui stesso. «Non sei tu che sei sbagliato ma è la cosa che hai fatto che non è corretta, quindi puoi migliorare se ti impegni»

Dietro ogni difficoltà e dietro ogni protesta, ribellione o opposizione si nasconde una frustrazione, un disagio, e sarebbe giusto andare a fondo e comprenderne le cause.

«I bambini che hanno piu bisogno d'amore lo chiederanno sempre nei modi meno amorevoli», scriveva Martin Kutscher, docente presso il Dipartimento di pediatria e neurologia del New York Medical College di Valhalla, specializzato in Neurologia pediatrica

E', dunque, importante incoraggiare il bambino a fare meglio e rinforzare ogni minimo comportamento positivo, più che punirlo o rimproverarlo. Solo così potra sviluppare l'autostima, la fiducia in sè, il senso di autoefficacia e sentire di essere autenticamente compreso e accettato. In questo modo si sentirà incoraggiato a impegnarsi di più e comportarsi correttamente.

Di solito si rinforza solo chi riesce già, ma e un po' come dare l'antibiotico ai bambini sani anzichè ai malati. Coloro che non riescono mai necessito invece di accumulare piccoli successi e gratificazioni così da sviluppare autostima e fiducia in sè.

L'aveva già intuito il grande poeta latino Catullo che sosteneva: «amami quando lo merito meno perchè sarà quando ne ho più bisogno».

 

Life Mind NEW luglio2021


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Benessere e Salute

banner farmacia

 

 


 

 


Nonsolocontroxmille 1

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com