facebooktwitter

nonsolocontro2017

5706754 Visualizzazioni

la mole quadrotto 7 2

 

A San Giovanni si festeggia anche la Mole

Un mese di proiezioni sulla cupola antonelliana all’insegna della tecnologia e dell’innovazione

Mariaelena Spezzano

Tante sono le emozioni che scalderanno il cuore dei torinesi a partire dalla serata di domani 24 giugno. Infatti, approfittando dei festeggiamenti del Santo Patrono torinese, il Museo del Cinema e Film Commission Torino Piemonte spegneranno insieme le candeline:

«20 anni sono un traguardo importante, che festeggiamo consapevoli che le sfide da affrontare sono ancora tante, ma forti del sistema cinema che caratterizza Torino», osserva il presidente del Museo Nazionale del Cinema, Enzo Ghigo.

Mastroianni Loren

Proprio perché di un traguardo importante si tratta, non ci si poteva permettere di cadere nel banale. La collaborazione col gruppo Iren, che, evidenzia il presidente, Renato Boero, «da sempre attento al sostegno del patrimonio artistico e culturale dei territori in cui opera, ha voluto dare il proprio contributo per celebrare questo importante traguardo del Museo del Cinema», e il montaggio scrupoloso realizzato dal regista Donato Sansone hanno permesso che l’opera d’arte dell’architetto Alessandro Antonelli fosse resa per la prima volta uno schermo multimediale per immagini di film famosi, come “Cabiria” e “The Italian Job”, di cui Torino è stata ambientazione, e per icone cinematografiche internazionali, come “King Kong”, “Spiderman”, “Agente 007”, “Indiana Jones”, “Vito Corleone” e “Darth Vader”, così come per i volti di Sophia Loren, Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Vittorio Gassman, Massimo Troisi, Ornella Muti, Ugo Tognazzi, Monica Bellucci, che vogliono essere anche un contributo ai cento anni dalla nascita del grande regista italiano, Federico Fellini.

Poi, in questa susseguirsi di scene, le acque del fiume Po si riverseranno nella Mole, facendola diventare un acquario dove sguazzano personaggi del mondo dell’infanzia. A questo compleanno il tocco romantico e spettacolare sarà dato dalla proiezione sulla struttura dei più passionali baci della storia del cinema e dei fuochi d’artificio.

federico fellini

Ghigo sottolinea che sono 10 milioni i visitatori:

«che in questi 20 anni hanno varcato la soglia della Mole Antonelliana per lasciarsi incantare dall’affascinante mondo della Settima Arte», l’arte cinematografica, di cui Torino ha una consolidata vocazione, e che dal 24 giugno al 20 luglio dalle 21 alle 23.30, tutti i giorni un susseguirsi di immagini per 20 minuti colorerà le quattro facce dell’edificio. Infatti, «con questo evento la Mole Antonelliana diventa il tempio del cinema sia all’interno, con il suo spettacolare museo, che all’esterno, con il videomapping visibile da tutta la città. La coincidenza con un momento storico non facile e assolutamente non previsto ci rende ancora più determinati nel rendere questo museo sempre più partecipativo e innovativo», afferma, ricordando la disponibilità della città ad accogliere e sperimentare nuovi linguaggi audiovisivi.

La buona riuscita di questo «spettacolo studiato come momento perfetto per comunicare la ripartenza della cultura e delle idee innovative e per promuovere Torino come città del cinema», come sostiene il direttore del Museo Nazionale del Cinema, Domenico De Gaetano, è anche garantita dalla distribuzione di 8 videoproiettori a led sul balcone prossimo dell’Istituto Madre Cabrini delle Suore Missionarie del Sacro Cuore di Gesù, sulla sommità del palazzo della Rai, sulla sommità di Palazzo Nuovo e su balcone di una casa privata che si affaccia sulla Mole Antonelliana, che proiettano contemporaneamente sulle quattro facciate della cupola.

Massimo Troisi

Fotografie e riprese con i droni diffuse tramite social e web renderanno di respiro internazionale il progetto “Torino Città del Cinema 2020”, che farà parte del patrimonio dell’opere audiovisive del Museo.

Infine, il pensiero del presidente di Film Commission Torino Piemonte, Paolo Damilano,  «ci congratuliamo con il Museo Nazionale del Cinema per l’ideazione di questo spettacolo che dà il via ad una serie di progetti che ci vedranno collaborare in vista del week-end del 20 luglio, quando le rispettive 20 candeline verranno spente», inizia il conto alla rovescia.

LP BANNER DESK 1500x375

 


Cerca nel giornale

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 09 Settembre 2020
La displasia dell'anca nel cane

SCIENZA

Image Martedì, 15 Settembre 2020
Mario, e Luigi, compiono 35 anni

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com