facebooktwitter

nonsolocontro2017

3487189 Visualizzazioni

mauro esposito

La tremenda storia vera di Mauro Esposito, vittima della 'Ndragheta

L'imprenditore di Caselle che ha avuto il coraggio e la forza di denunciare

Il libro suggerito per il mese di aprile è "Le mie due guerre. Ho denunciato la 'Ndrangheta. Ho combattuto da solo. Ho vinto" di Mauro Esposito

Edito da La Nave di Teseo - 180 pagine, uscito in libreria a fine marzo 2019

Mauro Esposito, 54 anni, è architetto, imprenditore e ingegnere forense. Vive a Caselle Torinese con la moglie due figli. Una vita tranquilla, perfetta, scandita dai ritmi di un lavoro che ha sempre svolto con grande passione e da quelli della sua famiglia. Fino ad un bel giorno, quando all'improvviso la sua routine viene quasi distrutta da alcuni personaggi legati alla criminalità organizzata. 

E' il 2010 quando per lui e i suoi cari inizia un incubo che appare senza fine.  Quella raccontata nel libro è la sua storia. Una storia di coraggio e di lotta per smascherare la mafia degli appalti truccati e dei soldi facili. 

"Di mafia avevo sentito parlare molto, ma non altrettanto mi era rimasto nell'anima - racconta nel prologo -. Distratto dalla bellezza di una vita a colori, avevo solo una lista di storie in testa. C'erano solo delle parole, dei nomi piantati nella mia memoria, impressi dai giornali e dalla televisione".

Da quel momento cambia tutto. Aveva preso un grosso lavoro di progettazione. Un cantiere che avrebbe fatto fare salti di gioia a qualsiasi imprenditore. Peccato che dietro a tutto si stava allungando minacciosa l'ombra della 'Ndrangheta. Avrebbe potuto cedere alle loro richieste mettendosi in tasca anche un bel compenso. Ha scelto di non piegarsi, nonostante le minacce e il rischio concreto di veder fallire il suo studio di progettazione. Di veder vanificare sforzi, sogni e lavoro. Nonostante la paura, le minacce che incombevano non solo sulla sua testa ma anche su quella della sua famiglia. Ce l'ha fatta. Grazie al suo coraggio  e alla sua intensa testimonianza oggi 19 persone sono in carcere.

"Se vent'anni fa mi avessero detto che sarei finito dentro questa storia, avrei fatto esattamente ciò che ho fatto. Mi sarei spaentato a morte, poi avrei denunciato. Lo rifarei mille volte. Perchè è giusto. Per nessun altro motivo".

 

                                                                                                                           


Cerca nel giornale

inserzione1

SPORT

Image Giovedì, 06 Febbraio 2020
Torneo Regionale della LudoSport Piemonte

Gli esperti

Image Mercoledì, 05 Febbraio 2020
Gli animali da appartamento

SCIENZA

Image Domenica, 23 Febbraio 2020
Droni contro il contagio a Wuhan

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.