facebooktwitter

nonsolocontro2017

1642667 Visualizzazioni

zagrebelski 1

“L’errore è un male, e colui che corregge il tuo errore ti ha fatto un dono”

Nel suo libro spiega come certi punti di riferimento stiano diventando sempre più rari

Seconda intensa giornata oggi, venerdì 10 maggio, alla 32esima edizione del Salone Internazionale del libro di Torino.

Tra gli appuntamenti più interessanti della giornata, l'incontro con Gustavo Zagrebelsky.

Il giurista e accademico italiano, giudice costituzionale e presidente della Corte costituzionale, Gustavo Zagrebelsky, oggi ha presentato il suo ultimo libro: un’analisi sulle figure che prendiamo ad esempio ai giorni nostri.

Appena ha cominciato a parlare nella sala è calato un silenzio rapito dai suoi ragionamenti taglienti, battute ciniche e dalla sua cultura imprescindibile. Il suo nuovo scritto, venuto alla luce anche grazie all’autore Marco Damilano, si chiama “Mai più senza maestri”, e come si evince dal titolo è una critica a quelli che noi oggi consideriamo come maestri, insegnanti.

Il giudice costituzionale ha cominciato la sua riflessione iniziando dalla etimologia di alcune parole, in particolare da ministro, dal ruolo che ricopre nella società, e a come, ad oggi vengano visti come ispirazione e su un piedistallo di grandezza:

“Lo dice l’etimologia stessa della parola, sono degli esecutori”.

Nel suo libro spiega come oramai questi punti di riferimento stiano diventando sempre più rari a favore di finte figure di spicco che in realtà non insegnano in questa società. Nell’epoca dei social network gli influencer diventano maestri delle nuove generazioni.

“Gli influencer sono il simbolo della nostra epoca, appiattiscono il pubblico e stimolano la normalità. Non possono insegnare nulla – afferma il giurista -  Un maestro, invece, spinge l’allievo a mettersi costantemente in discussione”.

"Oggi troviamo maestri dappertutto”

ha sottolineato Zagrebelsky che fa pensare come in realtà queste figure non rappresentino le elevate personalità che pensiamo. Nel libro c’è un forte, forse disperato, richiamo di Zagrebelsky al ritorno dei veri maestri che potranno aiutare e guidare la società in tempi impervi.

“L’errore è un male, e colui che corregge il tuo errore ti ha fatto un dono”.


Cerca nel giornale

SPORT

Gli esperti

Image Venerdì, 24 Maggio 2019
Gli animali sognano?

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la pubblicità: 370 719 0840 Lucia Trevisan

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.