facebooktwitter

nonsolocontro2017

3904644 Visualizzazioni

asterix

 

 Di origini italiane, aveva 92 anni

Con l'amico Goscinny aveva creato il più famoso villaggio della Gallia

Luigi Benedetto

Con i suoi personaggi il Coronavirus avrebbe avuto vita breve. Il druido Panoramix avrebbe preparato nel suo pentolone un antidoto utilizzando le erbe dei boschi; Abraracourcix, il capo villaggio, avrebbe dato nelle norme che Asterix e Obelix avrebbero fatto rispettare a suon di sberloni, e il bardo Assurancetourix avrebbe celebrato la fine di questa brutta situazione con uno dei suoi componimenti musicali, improbabile e stonato. E niente li avrebbe spaventati (a parte il fatto che il cielo potesse cadergli sulla testa, ovviamente...).


Albert Uderzo, francesce di origini italiane, ideatore di quel piccolo villaggio della Gallia che resisteva ai tentativi di conquista delle truppe romane, si è spento quest’oggi, a Neuilly-sur-Seine a 92 anni. Dalla sua matita, che ha iniziato a maneggiare da giovanissimo (a 13 anni era già stato assunto come grafico dalla Societé Parisienne d’Edition) sono nati, oltre ai famosissimi Galli, Clopinard, il soldato con una gamba sola; Arys Buck e Prince Rollin, le cui vicende sono ambientate nel medio evo, e molti altri personaggi. Nel 1948 viene assunto dal World Press, e qui conosce René Goscinny: ne nasce una profonda amicizia e un fortunato sodalizio lavorativo.

 

Albert Uderzo

 

Nel 1956 Goscinny viene licenziato (in quanto possibile agitatore sindacale): nello stesso periodo la redazione di World Press si mette in proprio. I due amici possono di nuovo lavorare insieme, e assieme partecipano alla nascita di un nuovo giornale, “Pilote”, rivolto ai ragazzi. Nel primo numero della rivista, datata 1959, esce la prima avventura di Asterix: e con Asterix arriva il successo. E quando, nel 1977, Goscinny muore per colpa di una diagnosi errata, Uderzo continua da solo a raccontare le gesta di quel villaggio e dei suoi abitanti. Negli anni vengono sfornati 38 albi, strisce, cartoni animati, film. Nel 1989 viene inaugurato il parco tematico “Parc Asterix”. Il suo nome viene dato anche ad un satellite.


Oggi Uderzo ha raggiunto il suo amico e collega di sempre: Asterix e i suoi amici sono rimasti orfani, e il mondo degli appassionati di fumetti un po’ più povero.

 

sostienicinew3


Cerca nel giornale

    Vedi e clicca qui: LUDOOFFICINA

raccontami storia

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.