facebooktwitter

nonsolocontro2017

6097744 Visualizzazioni

Laura graziano libro

 Per il suo libro "Iole Girardis"

 La storia di una maestra rivoluzionaria, da cui è nato anche un progetto multidisciplinare già adottato da molte scuole

na.ber.

La scuola italiana è in questo momento alle prese con la nuova sfida che l'emergenza sanitaria, causata dal covid 19 gli ha posto di fronte. Dalla dittatica a distanza alle nuove norme che hanno costretto enti locali e istituti scolastici ad adeguare gli spazi e a rivedere gli orari.

Ma la scuola è, da sempre abituta ad affrontarle, per lo più in maniera collettiva, qualche volta grazie all'impegno e alla passione per l'insegnamento di un singolo docente.

Come è accaduto a Iole Girardis, protagonista del libro della scrittice casellese e gost writer Laura Graziano che proprio per questa storia assolutamente vera del secolo scorso, tratta dal diario, ritrovato in una soffitta nell'astigiano  ha vinto la menzione speciale della giuria al premio letterario “La Ginestra” di Firenze e si è aggiudicato il secondo posto al premio letterario “Caffè delle Arti” di Roma.

Iole Giorardis è una maestra torinese, di appena 18 anni che nel 1920, a diploma appena conseguito, viene spedita in montagna, in una frazione di Pragelato a 2mila metri di altitudine, ad insegnare. Un luogo dove non esiste neppure un'aula degna di questo nome, ma solo una stalla. Non si accontenta e chiede al Comune di assegnarle un altro luogo e il Comune per scoraggiarla le assegna un'altra stalla e poi un'altra ancora. 

E' una donna giovane, ma non per questo disponibile ad arrendersi. Arriverà perfino a scioperare su consiglio dell'Ufficio Scolastico provinciale e alla fine l'aula verrà trovata. La sua pasione er l'insegnamento la porterà anche a cmbattere contro la dispersione scolastica. 

Era il 1920, in Italia l'analfabetismo era ai massimi livelli e l'istruzione non era certo una priorità, ma questa giovane donna è riuscita a fare il miracolo: quello di far comprendere l'importanza dell'istruzione. 

Dal libro di Laura Graziano è anche nato un progetto didattico multidisciplinare già adottato da molte scuole, che si propone l'obiettivo d ifar conoscere agli allievi della scuola primaria le differenze  tra la scuola di oggi e quella di cento anni fa, stimolando gli alunni a riflettere sui temi dei mutamenti accaduti in un secolo di storia, nella percezione non solo della figura dell’insegnante, ma anche dell’importanza che è andata via via assumendo l’istruzione nella società italiana.


Cerca nel giornale

    Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro


 

SPORT

Image Venerdì, 23 Ottobre 2020
La "perla nera" Pelè compie ottant'anni

Gli esperti

SCIENZA

Image Venerdì, 23 Ottobre 2020
Microsoft manda in orbita la connessione

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com