facebooktwitter

nonsolocontro2017

6973217 Visualizzazioni

museo scienze naturali

 In autunno tornerà ad accogliere i visitatori

 Già attivi da tempo i prestiti bibliotecari e attività didattiche online

fe.cla.

In autunno Torino vedrà la riapertura di alcune sale del Museo di Scienze Naturali. L’edificio è rimasto chiuso al pubblico per ben otto anni, dopo lo scoppio di una bombola che nel 2013 lo danneggiò gravemente. Le aree espositive al piano interrato e al piano terra saranno di nuovo agibili forse ad ottobre, mentre la riapertura al pubblico degli allestimenti temporanei e permanenti sarà programmata dopo la chiusura dei cantieri.

Ecco quanto si legge sul sito ufficiale:

«La sede del Museo Regionale di Scienze Naturali è al momento chiusa per la realizzazione di lavori di adeguamento di tipo impiantistico ed edile ai fini del rilascio da parte delle autorità competenti del certificato di prevenzione incendi e del certificato di agibilità».

Il 3 agosto del 2013 fu un giorno funesto per il museo, perché il rogo provocato dallo scoppio di una bombola antincendio lo rese del tutto inagibile. Non è stato semplice reperire le risorse necessarie per rimettere a nuovo il Museo di via Giolitti 36, tanto che sono trascorsi otto anni tra messa in sicurezza e ristrutturazione.

Certo, non si può negare che sulla riapertura del museo oggi pende un’altra minaccia, ma pandemia permettendo, le previsioni dell’assessora alla cultura Vittoria Poggio lasciano ben sperare.

Ha annunciato che i lavori procedono come previsto e i tempi di riqualificazione sono anche stati accorciati. Dovrebbero riaprire innanzitutto le sale dedicato allo Spettacolo della Natura, al piano terra. Poi il deposito di mineralogia, il deposito librario, le sale espositive in corso di allestimento con le mostre permanenti a tema 'Estinzioni', 'Lupo' e 'Minerali', la nuova sala conferenze e i depositi di petrografia al piano interrato. In aggiunta anche gli spazi espositivi dell'Arca, dello Storico Museo di Zoologia e della manica Sud della crociera, dedicati alle mostre temporanee, e i depositi visitabili di paleontologia al piano interrato.

L’auspicio dell’assessora e di tutto il personale del museo è di poter accogliere i visitatori in autunno, aprendo le porte prima di tutto alle scuole.

Nel frattempo, in questo periodo di chiusura il personale della biblioteca ha continuato a evadere richieste di prestito in via telematica. Per informazioni sono a disposizione degli utenti i seguenti contatti:

Tel. +39 011 432 6339 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inoltre, è a disposizione una selezione di laboratori didattici. Per informazioni rimandiamo al sito Home - Museo Regionale di Scienze Naturali (mrsntorino.it).

Da sempre il museo ha un occhio di riguardo per l’istruzione. Prima della pandemia, le attività venivano svolte su prenotazione nei plessi scolastici. Oggi, data l’impossibilità di svolgere attività laboratoriali in presenza per il Covid, gli operatori della Sezione Didattica propongono varie attività in modalità digitale a distanza, utilizzando le piattaforme adottate dalle scuole.

Il museo è suddiviso in varie sezioni: Botanica, Entomologia, Mineralogia-Geologia-Petrografia, Paleontologia e Zoologia. Ciascuna acquisisce, conserva e divulga materiali che la caratterizzano e ospita collezioni arricchite nel tempo. Ha anche una ricca attività editoriale, infatti progetta e realizza volumi monografici, cataloghi, guide alle mostre, atti di convegni.


Cerca nel giornale

 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro


 

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com