facebooktwitter

nonsolocontro2017

8731553 Visualizzazioni

Sala Studio Reggia di Venaria2

 

Dal 22 giugno, 40 postazioni per gli universitari

 Realizzata nelle Sale dei Paggi dal Consorzio delle Residenze Reali Sabaude insieme a EDISU

cro.red.

Una sala studio esclusiva, un unicum nel panorama degli spazi messi a disposizione degli studenti e delle studentesse del sistema accademico piemontese, sarà fruibile dal 22 giugno all’interno della Reggia di Venaria grazie alla collaborazione fra EdisuPiemonte, l’ente regionale per il diritto allo studio universitario, e il Consorzio delle Residenza Reali Sabaude.

40 postazioni realizzate, in una delle Sale dei Paggi

E' un ambiente di circa 650 metri quadrati all’ultimo piano dell’area delle Scuderie Juvarriane, allestito con scrivanie singole elettrificate, dotate di connessione alla rete wi-fi e accessibile con entrata dedicata dal Cortile delle Carrozze. L’area sarà aperta dal martedì al sabato dalle  10 alle 17 su prenotazione (nell’apposita sezione del sito www.lavenariareale.it) e coloro che ne usufruiranno per l’intera giornata avranno la possibilità di visitare la Reggia e i suoi giardini a partire dalle 15 e fino all’orario di chiusura (prolungato alle 22 dal 2 luglio al 3 agosto).

Nel pomeriggio gli utenti potranno, infatti, recarsi in biglietteria per convertire il proprio voucher di accesso alla sala studio in un biglietto di ingresso al percorso espositivo.

È la prima volta, nella nostra regione, che uno spazio culturale ed espositivo si apre a un servizio di questo genere, proponendo alla popolazione universitaria un ambiente dedicato allo studio in un contesto storico-architettonico di pregio e bellezza assoluti, collocato nel cuore di un bene appartenente al patrimonio tutelato dall’UNESCO.

Istituzioni aula studio Reggia di Venaria

Un risultato frutto del confronto nato fra i vertici delle due realtà - i presidenti del Consorzio, Paola Zini, e di Edisu, Alessandro Ciro Sciretti e i rispettivi direttori, Guido Curto e Donatella D’Amico - accomunati dalla volontà di aumentare le occasioni di incontro delle nuove generazioni con il sistema culturale, di cui la Reggia di Venaria è un simbolo.

«I dati periodicamente diffusi dall’Istat ci dicono da tempo che ben i due terzi della popolazione italiana con più di 15 anni di età nell’arco dei dodici mesi non visita nessun museo o sito storico-artistico - commenta Paola Zini - Avvicinare le giovani generazioni alla cultura significa quindi compiere un doveroso investimento sul futuro del nostro Paese e sono operazioni come quella condivisa con Edisu che ci consentono di dare basi solide ai cittadini di domani. Una strada che alla Reggia di Venaria abbiamo scelto di intraprendere da tempo e che stiamo ancor più perseguendo in questi mesi così complicati proprio per i nostri ragazzi, messi duramente alla prova dall’emergenza sanitaria. Così, nell’anno che abbiamo consacrato alle tematiche green, alla sostenibilità e all’ambiente, è stato istintivo pensare a loro, come quando nei mesi scorsi, nel pieno della pandemia e della didattica a distanza, abbiamo regalato agli under 26 la possibilità di uscire di casa per una visita gratuita della Reggia». 

 banner endrio 2021

 


Cerca nel giornale

 Nonsolocontroxmille 1


VEDI E CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

 

tempo libro pubjpg


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro


 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com