facebooktwitter

nonsolocontro2017

10258183 Visualizzazioni

reggia venaria


 Quattro incontri alla Cappella di Sant'Uberto

Per riflettere sui temi del paesaggio nelle opere degli artisti dalla fine del '700 ad oggi

Simona Destino

giovedì pomeriggio si tingono di verde alla Venaria Reale: #laVenariaGreen introduce ed amplia il dibattito sulla salvaguardia dell’ambiente in occasione della mostra “Una infinita bellezza. Il paesaggio in Italia della pittura romantica all’arte contemporanea”, che mette in luce temi come l’amore e la sensibilità per la natura e l’interesse per il paesaggio come fonte di ispirazione per gli artisti.

I Giovedì del paesaggio si sviluppano così in quattro incontri, presso la Cappella di Sant’Uberto alle 16, con un nuovo ciclo di Conversazioni a Corte, progetto promosso dal Centro Studi e ricerca delle Residenze Reali Sabaude in accordo con la Fondazione Torino Musei.

Potremo quindi riflettere sui temi del paesaggio nelle opere degli artisti dalla fine dal ‘700 ad oggi, attraverso le conversazioni intrattenute dai curatori ed esponenti del comitato scientifico della mostra, grazie ai seguenti appuntamenti:

Nell’incontro di oggi pomeriggio, giovedì 7 ottobre,  “Il Novecento: rifiuti, scarti, soprese”, Riccardo Passoni, Direttore della GAM (Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino) dialogherà con Laura Iamurri dell’Università Roma Tre, sulle trasformazioni del paesaggio dal naturalismo al dopoguerra, tentando di mettere a fuoco i momenti più importanti del rapporto tra natura ed artista attraverso la moltitudine di sguardi e tecniche.

Il successivo incontro si terrà giovedì 7 ottobre: “Il paesaggio alla prova della modernità: dal Divisionismo agli anni Trenta”, con protagonisti Flavio Fergonzi, della Scuola Normale Superiore di Pisa, e lo storico dell’arte Alessandro Botta.

La loro conversazione sarà incentrata sull’affermazione della fotografia, i trasporti, le svolte politiche e di come mutino il modo di vedere il paesaggio fornendo nuove chiavi interpretative, a partire dall’ultimo decennio dell’Ottocento. 

L’ultimo incontro avrà luogo giovedì 14 ottobre, intitolato “Guardare lontano, e da vicino, nello spazio e nel tempo” sarà una conversazione tra Guido Curto, direttore della Reggia di Venaria e del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, e Piergiorgio Dragone, storico e critico dell’arte dell’Università degli Studi di Torino.

Partiranno dal Panorama di Torino di Francesco Gamba del 1851 per analizzare le trasformazioni dell’idea di paesaggio insieme ai diversi modi di fare pittura, concentrandosi soprattutto sui diversi contesti e percorsi nel Grand Tour cronologico costruito dalla mostra.

Si può partecipare gratuitamente agli incontri, su prenotazione obbligatoria, telefonando al numero +39 011 49 92 333 o scrivendo un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In occasione delle Conversazioni si può accedere alla mostra con il prezzo ridotto di 5 euro dalle 13, mentre per chi ha l’Abbonamento Musei l’ingresso è gratuito.

Festival Settimo nonsolocontro 681x316


Cerca nel giornale

 LIVOLSI GIF


VEDI E CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

 tempo libro pubjpg

 

SPORT

Image Mercoledì, 12 Gennaio 2022
Un alpino borgarese sul tetto d'Europa

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com