facebooktwitter

nonsolocontro2017

10257912 Visualizzazioni

 

NY lockdown

Le ferite nascoste della Grande Mela

Un viaggio tra vertigini verticali di incognite e di paure

Fabio Strinati

Poeta e Scrittore

fabio strinati 4

Versi che narrano gli orrori del Coronavirus nella città di New Yorkil dolore, la morte, la perdita dei propri cari: il dramma, il caos...

 LA MORTE A NEW YORK

New York ai tempi del Coronavirus.

              

Nell’isola dei “disperati”

fòsse senza luce nel raggruppamento;

s’interroga una pagina

stanca del suo inchiostro,

nell’aria, torbido un minuscolo puntino;

non udibile è l’attesa:

la morte fredda come il marmo.

Muoiono le ore negli angoli appartati:

in un cortile, piangono nel sonno

raggi di sole asciugati in un pianto

senza gravità, oscuro privilegio,

la morte mai indecisa,

orrore della propria ombra.

Nel Bronx, guardano al cielo

gli occhi appannati alla penombra;

si deforma l’oblio (nel tempo consumato),

nella memoria, capsule nel dolore instancabile.

Credits: www.lavocedinewyork.com 

 
Doc phone pubjpg


Cerca nel giornale

 LIVOLSI GIF


VEDI E CLICCA SUL BANNER PER SAPERNE DI PIU'

 tempo libro pubjpg

 

SPORT

Image Mercoledì, 12 Gennaio 2022
Un alpino borgarese sul tetto d'Europa

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com