facebooktwitter

nonsolocontro2017

5732233 Visualizzazioni

«

fiera peperone 5

 Buoni i presupposti per questa 71esima edizione

Il presidente del Consorzio Domenico Tuninetti e il suo vice Roberto Gerbino sono speranzosi 

Federica Carla Crovella

Il Covid non ha fermato la settantunesima Fiera del Peperone (che si conclude domenica), evento gastronomico ormai storico non solo per la cittadina, ma anche per i dintorni, da cui arrivano sempre tanti turisti curiosi (e golosi). Indubbiamente però, quest’anno ha un sapore diverso, un po’ amaro per gli abitanti di Carmagnola.

Ieri sera siamo andati a curiosare.

Pochi stand, distanze da mantenere, polizia ad ogni ingresso e mascherine obbligatorie. Proprio di queste si lamentano alcuni commercianti, che scusandosi con i passanti che si fermano alle bancarelle borbottano: «con le mascherine è terribile». Quello che conta, però, è che non si arrendono.

fiera peperone 4

Il Cortile del Castello (Cortile del Municipio) e piazza Italia ospitano spettacoli di musica e cabaret, con ingressi gratuiti e contingentati. Alcune bancarelle vendono chili di peperoni e prodotti tipici, sempre a base di peperone; altre, nella zona dello street food accolgono i visitatori per la cena. Si può scegliere pasta fresca, arrosticini, panini e focacce, tante varietà di dolci e anche altro, sorseggiando birre artigianali, vini, frullati di frutta.

La grande novità di quest’anno è la versione digitale della Fiera, che prevede uno studio televisivo all’interno della Chiesa di San Filippo, che trasmette in streaming incontri con i Maestri del Gusto di Torino e Provincia, talk show, interviste ed altri eventi. Alcuni ospiti sono in video-conferenza.

carmagnola fiera peperone1

Insomma, organizzatori e commercianti ce la stanno mettendo tutta per accogliere i visitatori nel modo migliore, anche se, inevitabilmente, l’offerta è ridotta e la parola d’ordine rimane “prudenza”.

Passando tra i tavoli distanziati e i vari stand, ci siamo imbattuti nel Consorzio del Peperone, o meglio, in due personalità che lo rappresentano: il presidente Domenico Tuninetti e Roberto Gerbino, vice-presidente.

Abbiamo ascoltato le loro impressioni:

«È già stato un traguardo riuscire a fare la Fiera anche se in forma ridotta, perché gli altri paesi non sono riusciti a fare nulla, quindi per noi è già un successo. Anche i nostri produttori sono contenti di vendere. Chi ne risente di più probabilmente sono gli standisti, anche se adesso, in questa ultima fase sono arrivati espositori, quindi speriamo nel fine settimana», ha detto il presidente.

carmagnola fiera peperone 2

Poi Gerbino ha precisato «la Fiera vera inizia stasera, i giorni precedenti sono stati per così dire di prova e oggi per essere giovedì c’è una buona affluenza». Poi, ripensando al fine settimana passato, ha notato che «Sabato e Domenica non c’è stata troppa differenza con gli altri anni, quindi per il weekend siamo speranzosi».

Il periodo indubbiamente favorisce l’affluenza nonostante il Covid, perché «è a cavallo tra la fine delle vacanze e l’inizio delle scuole», ha detto Tuninetti, «e chi torna dalle ferie ha ancora voglia di uscire e il tempo è bello e anche i ragazzi possono godersi questi ultimi momenti di vacanza».

Hanno anche notato, con un certo orgoglio, che i visitatori sono diligenti e rispettano l’obbligo di indossare la mascherina «ne trova uno o due su 100 senza mascherina», ha riscontrato Tuninetti, e ha riconosciuto che «al Sindaco è stato dato il permesso perché in prima persona si è presa la responsabilità di far rispettare le regole e tutto sta funzionando bene».

carmagnola fiera peperone 3

È paradossale, ma forse questa situazione potrebbe quasi trasformarsi in un’opportunità, tra virgolette; infatti, Tuninetti ha ricordato che, solitamente «l’affluenza maggiore si concentrava nella prima domenica della Fiera, nella seconda c’era meno gente», ma ha detto, «secondo me, visto che tanti posti non fanno nulla, magari nella prossima domenica ancora qualche turista verrà a trovarci. Si pensava di fare un flop, invece sta andando bene». Ha rivolto un pensiero anche ai lavoratori locali: «Non essendoci tanti esterni si è data più possibilità a commercianti e produttori locali di poter sfruttare al massimo l’occasione. potremmo anche pensarla come un’edizione di prova per il prossimo anno, per dare una mano anche ai negozi locali, perché, diciamolo, tanti bar salvano il bilancio dell’anno grazie alla Fiera».

Insomma, i presupposti per una buona settantunesima edizione ci sono e possono ritenersi soddisfatti.  Speriamo che alla fine dell’evento lo saranno anche i lavoratori e gli abitanti di Carmagnola.


Cerca nel giornale

  

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

SPORT

Gli esperti

Image Martedì, 22 Settembre 2020
Displasia del gomito nel cane

SCIENZA

Image Martedì, 15 Settembre 2020
Mario, e Luigi, compiono 35 anni

COLLEZIONISMO

Ultime news

Venerdì, 19 Luglio 2019
Usseglio, mostra regionale della toma
Martedì, 10 Settembre 2019
Torna a Lanzo, la Sagra del torcetto
Sabato, 20 Luglio 2019
Festa del Piemonte all'Assietta
Martedì, 19 Febbraio 2019
Vidracco: L'ottava meraviglia del mondo

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com