facebooktwitter

nonsolocontro2017

6425943 Visualizzazioni

25 verde2

 Primo esperimento di bioarchitettura ecosostenibile

 Un edificio che cresce, respira e cambia grazie ai 200 alberi che coprono le terrazze

Simona Destino

Torino, città metropolitana con più di 800mila abitanti dove si trova il primo grattacielo della città alto 126,25 metri.

Avreste mai pensato che proprio qui esiste anche un edificio di bioarchitettura sostenibile?

Passeggiando per San Salvario, non tanto distante dal Parco del Valentino ed il centro storico, FIAT, il complesso residenziale 25 Verde si erge in via Gabriele Chiabrera 25 e non passa di certo inosservato grazie alla sua architettura a dir poco singolare.

Quali parole migliori per descriverlo se non quelle dell’architetto che ha progettato l’edificio, Luciano Pia:

«La sua struttura è in acciaio e si presenta come un bosco dove gli alberi sono radicati in terrazze dalle forme irregolari, gli stagni sono attraversai da basamenti e rigogliosi giardini coprono i tetti. L’edificio è stato pensato come una foresta viva, una casa sugli alberi come le case che i bambini
sognano e talvolta costruiscono».  (http://www.lucianopia.it/opere-e-progetti/2007-2012-25-green-25-verde/)

25 verde

L’ambizioso progetto ha preso forma nel 2007 ed è stato inaugurato nel 2012: presenta una facciata ricca e diversificata di vegetazione con varietà di foglie, colori e fiori in armonia con il legno e l’acciaio utilizzati per la costruzione. Con una superficie di 7500 metri quadrati, offre 63 appartamenti di diverse dimensioni e 4mila
metri quadrati di terrazzi e tetti verdi (sul sito www.25verde.com è possibile richiedere un incontro per scoprire gli appartamenti).

I 200 alberi e i grandi arbusti assorbono 5 tonnellate all’anno di anidride carbonica, producono 5 tonnellate all’anno di ossigeno, abbattendo 1,5 chili di polveri sottili: un insieme di condizioni che tutelano dall’inquinamento acustico ed ambientale, migliorando la qualità della vita ed il comfort.

25 verde appartamento

Oltre a fornire una vista sensazionale, uno degli obiettivi dell’originale complesso residenziale è sicuramente:

«L’incremento dell’efficienza energetica, messe in atto attraverso l’isolamento continuo, protezione solare, sistemi di riscaldamento e raffrescamento che sfruttano l’energia con pompe di calore e riciclo delle cadute pioggia per innaffiare il verde» spiega Luciano Pia.

Un capolavoro architettonico ed estetico, che intreccia letteralmente la natura con un contesto urbano all’insegna della sostenibilità, regalando agli abitanti la sensazione di vivere, come dice il suo progettista, in una vera casa sull’albero!


Cerca nel giornale

 Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

SPORT

Gli esperti

COLLEZIONISMO

Ultime news

Venerdì, 19 Luglio 2019
Usseglio, mostra regionale della toma
Martedì, 10 Settembre 2019
Torna a Lanzo, la Sagra del torcetto
Sabato, 20 Luglio 2019
Festa del Piemonte all'Assietta
Martedì, 19 Febbraio 2019
Vidracco: L'ottava meraviglia del mondo

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com