facebooktwitter

nonsolocontro2017

8731099 Visualizzazioni

lago Candia

 

Situato a circa 40 chilometri da Torino

L'ultimo bacino lacustre con elevata naturalità della pianura padana piemontese

Sostieni il giornale con una piccola donazione

Giulia Odetti

La giornata è calda e afosa e dopo il loungo lockdown e l'emergenza sanitaria che ci ha tenuti per quasi un anno e mezzo chiusi  fra le mura domestiche, avete voglia di stare all'aria aperta? Allora abbiamo da proporvi il posto giusto in cui trascorrere la giornata tra natura e relax.

A una trentina di chilometri da Torino, si trova il lago di Candia, un importante bacino lacustre, con i suoi dintorni,  protetto da un grande parco naturale: il luogo perfetto per gli appassionati di ornitologia per le 200 specie di uccelli che ci vivono o ci transitano nei loro flussi migratori e la ricchezza di pesci che ci vivono. Per non parlare del panorama: una cornice di montagne che si specchiano maestose nel lago.

Ninfee sul Lago di Candia

425 specie arboree e 200 di uccelli

La flora presente nel Parco è rappresentata da 425 specie, di cui la metà è strettamente legata agli ambienti lacustri e palustri. Camminando lungo le sponde del lago potrete osservare fioriture di diversi colori: le bianche ninfee e i gialli nannufari, i limnantemi che spiccano sul verde della castagna d'acqua.
Inoltrandovi nell'area della Paluetta potrete invece scorgere, tra i cespi di carici e gli iris palustri alcune specie rare come il trifoglio fibrino, l'utricularia, la potentilla palustre e la violetta d'acqua.

Il lago di Candia, come abbiamo già avuto modo di dirvi, è un importante luogo di sosta per gli uccelli svernanti e di passo e numerose sono le segnalazioni storiche di specie accidentali quali il pellicano, il gobbo rugginoso, l'orchetto marino, lo smeriglio e molte altre.

Folaghe Lago di Candia

Il Parco

Se amate la natura non dovete assolutamente perdervi la visita al Parcouna grande zona naturale, una delle più importanti zone umide piemontesi, nonchè il primo parco provinciale italiano ad essere istituito ed  un sito di interesse comunitario. Il Parco comprende tutta la superficie del Lago di Candia e i comuni di Candia Canavese, Vische e Mazzè oltre che un’infinità di altre zone e canali dove vivono numerose specie di uccelli e una grande varietà di piante anche rare che da sempre fanno parte del territorio.

Un buon punto di partenza per conoscere meglio questo parco davvero importante a livello faunistico e botanico è il Centro Visita del Parco del Lago di Candia. Il Punto di accoglienza si trova nella parte più a nord dove potete lasciare la macchina per immergervi nella magia della natura. Numerosi sono i percorsi di visita. Il consiglio è di salire sul punto più alto per godere di un panorama mozzafiato. 

candia chiesa santo stefano

A questo punto sul vostro cammino tra i boschi vi apparirala Chiesa di Santo Stefano, costruita in epoca romanica e dopo aver superato il ponte sotto la ferrovia il Mulino Bianizza con la sua splendida zona delle fontane, una serie di risorgive. Un altro itinerario, invece, porta alla palude e alle sponde del lago che non è balneabile, ma permette di noleggiare barche a remi e fare piacevoli gite sull'acqua e vedere le tante specie di uccelli che vi si avvicineranno per farsi ammirare senza paura.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel.011/8615900 - 011/8615901

Credits: www.wikipedia.org 

PNZ base


 

 

 

 


Cerca nel giornale

Nonsolocontroxmille 1

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com