facebooktwitter

nonsolocontro2017

9886364 Visualizzazioni

 

bataille de reines 5391537 1280

 

 Una tradizione della montagna torinese e valdostana

Organizzata da“J’amis d’le Reines d’le Val ad Lans”, con il patrocinio di Regione e Città metropolitana

Cristina Battistella

Dopo quasi due anni di stop forzato, con un po’ di fatica si torna alla quasi normalità con eventi, fiere e molte altre manifestazioni nei paesi.

Domani, domenica 17 ottobre, torna ad occupare le vie di Cantoira l’evento “La Bataja dle Reines”, con il confronto e l’esposizione delle Regine, le mucche che si sono conquistate negli alpeggi il ruolo di leader e “matriarche” delle mandrie, quelle che guidano le campagne nella salita estiva agli alpeggi e nel ritorno a quote più basse o in pianura all’inizio dell’autunno. 

La Bataja è una festa della montagna nel suggestivo scenario delle Alpi Graie. Il gruppo folcloristico di Cantoira e Chialamberto indossa per l'occasione i costumi delle sagre e delle feste patronali, carichi di bianco, rosso, bordò, verde e viola, con i candidi calzettoni assestati dalle nappe e le gonne nere impreziosite dai ricami dei fiori e dei frutti.

La Bataja è una tipica manifestazione della realtà pastorale diffusa dalle Valli di Lanzo alla Valle d’Aosta, molto sentita dagli agricoltori e dagli allevatori. Ogni anno richiama una folla di turisti appassionati della vita agreste e delle tradizioni montanare, che partecipano all’evento anche per ringraziare gli allevatori che hanno scelto di restare nel loro paese d’origine praticando il duro mestiere dei loro avi.

La giornata di domenica si suddivide in due momenti, dalle 8 alle 11 in località Case Colombo si effettuerà la pesatura delle bovine, mentre intorno alle 13 inizieranno a fare i confronti. Le regine in gara sono le più formose e possenti fra le mucche della valle che dovranno “esporsi” per conquistare il rosso trofeo o ottenere il collare con campanaccio.

La competizione si svolge secondo un preciso rituale.  Le bovine che hanno già partorito sono suddivise in tre categorie, a seconda del peso, mentre le più giovani, manze e manzette, sono classificate secondo l’età.  Alle 13 iniziano i confronti, lasciati alla spontaneità delle muccheÈ l’istinto che porta uno dei capi a primeggiare, così come avviene quotidianamente negli alpeggi, diventando così la regina della mandria. Dopo essersi lungamente studiate e aver grattato il terreno con gli zoccoli per intimidire l'avversaria, le Regine si scontrano tra loro nel combattimento, aspro ma mai cruentoNon vi è alcuno spargimento di sangue e la mucca sconfitta accetta di buon grado di lasciare il campo all'avversaria più forte.

La Bataja delle Regine è organizzata dall’associazione “J’amis d’le Reines d’le Val ad Lans”, con il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, dell’Atl “Turismo Torino e provincia”, della Camera di commercio di Torino, dell’Unione Montana Valli di Lanzo Ceronda e Casternone, del Comune di Cantoira, della Coldiretti e della CIA.


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità In Gita

Banner Valgio Natale 2021 1


GIF VECCHIONE 1

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com