facebooktwitter

nonsolocontro2017

10257702 Visualizzazioni

Nello e Patrasche di Batist Vermeulen

La commovente scultura di Batist Vermeulen

Davanti alla cattedrale gotica di Anversa una statua che ispira ottimismo nelle avversità

Mariaelena Spezzano

“C’erano una volta un bambino e un cane”. Così iniziano molte storie che si raccontano ai bambini quando vanno a dormire per aiutarli a fare “sogni d’oro”. Storie che in maniera semplice e diretta insegnano loro non solo a distinguere il bene dal male, ma anche a far propri alcuni valori fondamentali.

Ed a proposito di sogni, in questo momento, oltre ai bambini, anche gli adulti hanno bisogno di sognare qualcosa di bello. Sognare di visitare una città, per esempio.

E allora, chiudiamo gli occhi.

Come un richiamo, l’atmosfera medievale e marittima della città belga, Anversa, fa proprio venir voglia di fare una bella passeggiata alla scoperta di quanto questo posto colorato, storico e magico vuole rivelare.

Musei, chiese e parchi, come nella maggior parte delle città del mondo, emergono imponenti ed ospitano i turisti, raccontando loro le storie più incredibili e curiose, quelle storie che rendono un luogo unico e speciale. Ma ad Anversa c’è qualcosa che fa davvero la differenza. Qualcosa che racconta una storia, ma non è un museo, qualcosa che parla di amore, ma non un è una chiesa, qualcosa che soprattutto i bambini possono apprezzare, ma non è un parco.

Apro la carta del centro belga ed indichiamo un punto: la prossima tappa sarà la cattedrale di Nostra Signora. Memorizzo il percorso, chiudo in quattro la mappa e dopo averla riposta nello zaino mi concentro sulla strada. Quello che mi aspetta al mio arrivo non corrisponde esattamente alle mie aspettative, bensì le supera. Senza dubbio la maestosità della cattedrale conquista la mia attenzione, tanto che non mi rendo conto di aver fatto una serie di foto praticamente uguali. Ma è proprio nel momento in cui ruoto di circa 180 gradi che, come i bambini, inizio a sognare.

cattedrale anversa

 

Riparati da una calda coperta, un bambino ed il suo cane stanno dolcemente riposando. Destatosi, il fanciullo ci sorride e, percependo il nostro stupore, ci mette a nostro agio ed inizia a raccontarci la sua storia:

«Io sono Nello e lui è il mio cane ed amico più fedele, Patrasche. Io ho salvato la vita a lui, e lui ha reso la vita speciale a me. Da quando i miei genitori non ci sono più, è mio nonno che si prende cura di me. Mi è stato insegnato di credere sempre nei sogni, perché solo così li avrei realizzati, ed io l’ho fatto. Ed in un certo senso ho ottenuto ciò che desideravo. Insomma, il mio sogno era quello di ammirare le opere del mio pittore preferito, il grande artista Rubens, che si trovano proprio tra le mura della cattedrale. Per poterlo fare, però, bisognava pagare un biglietto ed io non me la sentivo di dare anche questo peso al mio caro nonno che faceva già tanto per me. Dovete sapere che la mia passione più grande era quella della pittura, così decisi di partecipare ad una gara che, se avessi vinto, mi avrebbe permesso di guadagnare qualche soldo. Purtroppo la fortuna non giocò a mio favore. Infatti, non persi solo la gara, ma presto anche mio nonno e quindi la mia casa. Ma nonostante questi eventi avversi, non mi scoraggiai, anzi continuai a credere nel mio sogno, che finalmente si realizzò. Incredibilmente la mia casa divenne la cattedrale di Nostra Signora, dove mi rifugiai col mio amico Patrasche. Per vedere i quadri di Rubens non dovevo più comprare nessun biglietto, ma soprattutto da allora potrò contemplarli per sempre».

Storia di amicizia tra cane e bambino

«Ti posso lasciare questo volantino?», mi domanda qualcuno in inglese mentre sto ancora fissando la statua. «Tieni! Prendilo! Se lo presenti alla cassa della cattedrale, potrai entrare gratuitamente!». La ringrazio. Poi, faccio l’occhiolino a Nello e Patrasche e mi metto in fila per entrare.

Foto dal sito: Storia di amicizia tra cane e bambin|Sculpture, Dog of Flanders, Amazing street art (pinterest.it)

 

LaBaita aprile 2021

 

 


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità In Gita

Banner Valgio Natale 2021 1


GIF VECCHIONE 1

SPORT

Image Mercoledì, 12 Gennaio 2022
Un alpino borgarese sul tetto d'Europa

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com