facebooktwitter

nonsolocontro2017

2137005 Visualizzazioni

puppy 3665377 1280

 

 E, hanno un'attività onirica molto intensa

Ci spiega cosa succede ai nostri amici a quattro zampe il medico veterinario Andrea Fontana

Gli animali sognano?

Quanti proprietari di animali potranno rispondere! È, infatti, normalissimo vedere il proprio cane o il proprio gatto fare strani movimenti degli occhi durante il sonno, oppure vederlo correre da fermo, oppure ancora emettere guaiti, miagolii e suoni.

Gli animali quindi sognano ed hanno anche un’attività onirica molto intensa.

Eppure, quello che per noi proprietari di animali è quasi ovvio, se non altro perchè ci basiamo sulle nostre osservazioni dirette, per gli scienziati non era altrettanto ovvio. Ma, si sa che la scienza ha sempre bisogno di prove ed esperimenti prima di dare giudizi definitivi.

Questi giudizi sono arrivati grazie a diverse sperimentazioni condotte non molti anni fa soprattutto negli Stati Uniti, al MIT di Boston, ma anche in Italia, sul sonno dei topi da laboratorio.

L’esperimento consisteva in questo: i topi venivano messi in uno dei classici labirinti da esperimento (proprio come quelli dei film!), e venivano invogliati a percorrerlo dal fatto che alla fine del percorso vi era un pezzo di formaggio come premio. Durante la prova veniva registrata l’attività cerebrale del roditore. L’attività cerebrale veniva monitorata anche durante il sonno del topo stesso, ed in particolare durante la fase onirica. Vennero registrate onde cerebrali del tutto simili a quelle osservate durante il percorso nel labirinto.

Cosa era accaduto?

I topi ripercorrevano sognando il labirinto, e rielaboravano quanto avevano fatto durante la loro attività da svegli. Non solo: i topi che avevano sognato di più, nei giorni successivi riuscivano a percorrere da svegli il labirinto con dei tempi molto migliori rispetto ai topi che non avevano sognato. In pratica dormendo avevano rivissuto le esperienze avute da svegli, e soprattutto questo fatto aveva migliorato la loro vita! In un certo senso, anche noi dopo una bella dormita ci risvegliamo avendo la sensazione di poter risolvere i problemi che il giorno prima apparivano insolubili. E del resto molti consigliano agli studenti di ripassare la lezione prima di andare a letto, probabilmente perchè in tal modo le informazioni verranno rielaborate durante i sogni.

topini

Anche altri animali comunque sognano per imparare; ad esempio certi tipi di uccelli nelle prime fasi della loro vita “ripassano” durante il sonno i canti e le melodie imparati dagli altri uccelli.

I nostri animali da compagnia non sono da meno.

Hanno un’attività onirica molto intensa, preceduta da una fase REM ben visibile. La fase REM (dall’inglese Rapid Eyes Movement, ovvero movimenti rapidi degli occhi) è senz’altro quella che è più facilmente distinguibile anche da un occhio non esperto. Se osservate attentamente il vostro animale nelle prime fasi del sonno noterete che muoverà rapidissimamente gli occhi. Si ritiene che questa fase sia la più importante per l’apprendimento. Altri comportamenti onirici sono i movimenti con le zampe o i vocalizzi durante il sonno, ed in certi casi possono anche essere molto prolungati. Niente di anormale, stanno solo sognando.

Una delle più importanti conseguenze degli studi sui sogni negli animali è senz’altro la scoperta più approfondita dei meccanismi che regolano sonno ed attività onirica, ma soprattutto dei meccanismi che stanno alla base della memoria e dell’apprendimento.

Secondo gli scienziati queste scoperte potranno essere applicate anche alle malattie che colpiscono la memoria di noi esseri umani, come ad esempio il Morbo di Alzheimer.


Cerca nel giornale

animalia agosto1

SPORT

Gli esperti

Image Martedì, 06 Agosto 2019
Il guinzaglio, questo sconosciuto

SCIENZA

Image Sabato, 10 Agosto 2019
San Lorenzo: la notte dei desideri

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.