facebooktwitter

nonsolocontro2017

3825782 Visualizzazioni

cane investito

 

Come soccorrerli per salvargli la vita

I preziosi consigli del veterinario per trasportarli e soprattutto evitargli danni maggiori

Andrea Fontana

Uno degli eventi più drammatici per un proprietario di animali da compagnia è trovarsi di fronte ad un trauma occorso al loro piccolo amico.

L'assistenza al paziente traumatizzato inizia già dal primo soccorso che può essere eseguito dal proprietario prima di arrivare in ambulatorio, in modo tale da evitare lesioni derivanti da scorrette manualità sull'animale, oppure eseguito da un trasporto non idoneo.

L'incidente stradale è la causa più frequente di trauma, tuttavia esisstono anche le lesioni legate a danni da arma da fuoco, cadute da grandi altezze, lotte tra animali, percosse dolose, folgorazioni elettriche, ustioni, lesioni da schiacciamento su infissi o cancelli elettrici, e chi più ne ha più ne metta.

Devo dire che nel corso degli anni mi è capitato di vedere le situazioni più incredibili. I nostri animali, a volte, sono in grado di cacciarsi in guai tremendi, come ad esempio un bassotto che aveva attaccato un cane da 60 chili e aveva avuto la peggio con 90 punti di sutura. Oppure quel cane che, investito da un'auto, passato un buon quarto d'ora in cui sembrava ormai avere 2 zampe nella fossa, dopo le prime cure si è rialzato nel bel mezzo del luogo dell'incidente con il cranio completamente scoperto per cui è stato necessario un complesso lavoro di chirurgia plastica che ha fatto miracoli.

Qualora un animale si trovasse malauguratamente in una delle condizioni sopra descritte bisognerà agire in modo differente a seconda della sintomatologia.

Prima regola: chiamare subito il veterinario ed organizzare il trasporto in ambulatorio, senza perdere tempo. Avvicinandosi, l'animale potrebbe avere dolore e quindi assumere comportamenti aggressivi anche nei confronti del suo stesso proprietario. E' bene, quindi, fare attenzione ed utilizzare una museruola per il cane oppure, per il gatto, dispositivi di protezione individuali (guanti e occhiali protettivi) per potersi avvicinare e soccorrere l'animale in sicurezza.

Per trasportare un animale di piccole dimensioni si può usare un normale trasportino, se invece le dimensioni sono maggiori, si può posizionare su una superficie rigida,  un telo o una coperta resistente che possano fungere da barella e possa essere riposto in un veicolo. Se per caso non fosse possibile il trasporto è necessario richiedere il servizio di trasporto veterinario con relativa assistenza a domicilio. 

gatto che zoppica

Da subito è indispensabile verificare lo stato di coscienza dell'animale, lo stato di shock, debolezza, svenimenti, respiro superficiale, tachicardia, aspetto stuporoso. L'animale potrebbe, infatti, presentare respiro rumoroso, lingua cianotica e respirazione affannosa, mucose pallide e cianotiche. Si consiglia anche di valutare eventuali ostruzioni delle vie aeree causate dalla presenza di vario genere all'interno della bocca, pulire le narici per favorire il respiro, escludere ferite penentranti al torace. Il paziente potrebbe presentare polso debole, collasso cardiocircolatorio, shock ipovolemico. Verificare, quindi, che non ci siano emorragie valutando il colore pallido della mucosa gengivale. Se è presente un sanguinamento imponente, si consiglia di  esercitare una pressione con garze sterili. 

Si possoo riscontrare segni neurologici come flaccidità e rigidità degli arti e del corpo, incoordinazione motoria, testa ruotata. Di solito non sono segni positivi. Controllare il capo e il collo: possono esserci ferite cutanee, occhi, bocca e naso, lesioni alle vertebre cervicali e fratture mandibolari.

Nel resto del corpo, verificare la presenza di ferite penetranti, dolore addominale diffuso, contusioni ed ecchimosi, addome gonfio e dolente. Ispezionare gli arti alla ricerca di fratture o lussazioni articolari. Analizzare eventuali ferite, deformità, sentire la temperatura delle estremità degli arti, valutare fratture e dislocazioni degli arti.

Il consiglio più importante: manenere sempre la calma, per quanto possibile. Agitarsi fa soltanto perdere tempo prezioso.


Cerca nel giornale

    inserzione1

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Ultime news

Martedì, 19 Febbraio 2019
Epilessia nel cane: cause e sintomi
Martedì, 26 Marzo 2019
Zecche, perchè sono pericolose
Martedì, 07 Maggio 2019
Se il cane abbaia troppo
Domenica, 01 Dicembre 2019
Gatti e donne in gravidanza

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.