facebooktwitter

nonsolocontro2017

9516502 Visualizzazioni

leoncini

 Sequestrati in uno zoo in Francia

 Gli animali venivano sfruttati a fini commerciali. Ora andranno in vero santuario olandese

Chiara Grasso

Uno degli argomenti di abuso animale più sconosciuti in Italia è la Canned hunting: la pratica di caccia Sudafricana che vede i cuccioli di leone prima allattati e coccolati dai volontari, da giovani utilizzati nelle camminate al fianco dei turisti e poi le femmine sfruttate per le cucciolate e i maschi uccisi nella caccia al trofeo. Maschi che si avvicinano troppo all'uomo perché non in grado di distinguere un biberon da un fucile.

Scioccante sapere che allattare i leoncini non è un'attività venduta solo in Africa ma anche in Francia. Infatti, in uno zoo francese ai turisti era permesso poter allattare i leoncini con panna montata e formaggio. Pagando 50 euro i turisti avevano l'onore di poter passare 10 minuti con cuccioli di leoni strappati alle madri e vivere così un'esperienza emozionante a fianco di animali abusati.
 
Grazie alle denunce e all'inchiesta dell'associazione animalista Four Paws, ora gli animali sono stati sequestrati e i cuccioli saranno recuperati e accolti da un vero santuario olandese dove verranno rispettati nella loro etologia e nelle loro necessità in cui chiaramente non appare in alcun modo l'interazione con l'essere umano.
 
Finalmente si sta facendo giustizia e si sta parlando sempre di più di questi obbrobri turistici dove animali, cuccioli e adulti, vengono sfruttati per business diventando peluche utilizzabili da turisti ingenui ed ignoranti.
 
Avere occhio critico e aver coscienza di quello che si fa anche in viaggio in un momento di svago è il primo passo per poter metter fine alla sofferenza e allo sfruttamento animale il nome della conservazione e dell'etica.


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Banner andrea

  


Nonsolocontroxmille 1 

 

    

            

                           

 

 

                                                              

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com