facebooktwitter

nonsolocontro2017

7884353 Visualizzazioni

visita veterinario1

 Per evitare ansia e stress all'animale

Alcuni semplici accorgimenti e consigli per rendere questo passaggio più sereno e piacevole

Andrea Fontana

La visita dal Veterinario può sicuramente essere un momento di stress per i nostri animali, o perlomeno per alcuni di essi. Vediamo alcuni semplici accorgimenti per rendere questo necessario passaggio un po’ più piacevole per animali e per i proprietari.

Partiamo dai gatti.

Con loro non si può parlare di educazione e contenimento, vista la loro natura. Sono spiriti liberi, abituati a decidere in autonomia. È necessario però trattarli con calma sin da casa, abituandoli ad essere messi in un trasportino. È ovvio che se il gatto non è mai entrato in una gabbietta, difficilmente lo farà da solo e soprattutto rimarrà tranquillo una volta chiuso. Da evitare quei pessimi trasportini di tela o, peggio, di vimini. Più di una volta li ho visti cedere miseramente sotto le zampate di un gatto non particolarmente trattabile.

Vi sono inoltre alcuni spray con feromoni che potrebbero aiutare il micio a rilassarsi. Una volta giunti dal veterinario, è importante mantenere la calma e far sentire la propria tranquilla presenza al proprio gatto, in maniera da evitare stress. È però chiaro che con certi soggetti sia impossibile scendere a patti, e per le manovre più impegnative (come prelievi o posizionamenti complessi)  è necessaria una lieve sedazione che normalmente non ha nessuna conseguenza.

visita veterinario

Con il cane le cose sono leggermente più semplici.

Normalmente si fidano  del proprietario, e se quest’ultimo ha il controllo sul  cane non vi saranno grossi problemi. Appunto, il controllo. È tutta una questione di educazione del proprio animale. Quante volte mi è capitato di sentire proprietari dire che il loro molosso da 50 kg è buono come il pane, per poi sentirlo ringhiare a distanza appena ci si avvicina. “eh ma sa magari fa così perchè è agitato…”. In realtà fa così perché non è stato educato adeguatamente.

È importante quindi abituare il proprio cane ad essere manipolato e ad essere controllato in ogni zona del corpo, è importante anche abituarlo a portare una museruola.

Pensate se voi, malati o con febbre, veniste portati da uno sconosciuto che vi tocca ovunque e vi fa iniezioni. Reagireste? Ecco anche il cane lo fa, e lo fa con i mezzi che ha a disposizione. È importante anche abituare il cane al veterinario sin da cucciolo, con visite regolari anche solo “di cortesia”, in modo che si conoscano e che il cane non lo percepisca più come una minaccia.


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Banner andrea

  


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro 

 

    

            

                           

 

 

                                                              

Gli esperti

SCIENZA

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com