facebooktwitter

nonsolocontro2017

8732196 Visualizzazioni

dog 4045111 1280

 

Prevenzione, sintomi e trattamento

 E' un’emergenza acuta, progressiva e potenzialmente letale per i nostri amici pelosi

Sostieni il giornale con una piccola donazione

Andrea Fontana

Veterinario

andrea fontana gatto

Con l’arrivo dell’estate, si ripresentano i classici problemi legati all’eccessiva esposizione alle temperature elevate, che possono portare al colpo di calore.

Il colpo di calore negli animali è una vera e propria emergenza. Il disturbo consiste in un innalzamento della temperatura corporea (ipertermia) che può essere dovuto all’eccessiva produzione interna di calore, all’esposizione a temperature ambientali elevate o all’incapacità del corpo dell’animale di dissipare correttamente il calore.

Gli animali non tollerano particolarmente bene le alte temperature, in considerazione della loro incapacità di disperdere il calore mediante sudorazione

La normale temperatura del cane varia dai 38°C ai 39°C. Gli animali non tollerano particolarmente bene le alte temperature, in considerazione della loro incapacità di disperdere il calore mediante sudorazione. I cani, infatti, diradano il calore ansimando (ovvero aumentando la frequenza respiratoria a bocca aperta). Quando la temperatura esterna è più elevata della temperatura corporea e la temperatura interna, di conseguenza,  aumenta, il cane colpito da ipertermia diventa sempre più irrequieto e manifesta un maggiore disagio. Ansima, presenta difficoltà di respirazione e diventa debole. A questo punto se non si interviene sopraggiunge il vero e proprio colpo di calore. L’animale si accascia oppure sviene e l’intervento urgente del proprietario e del veterinario per scongiurare la morte diventa, a questo punto, indispensabile.

Entrando nel dettaglio ecco i sintomi del colpo di calore

  • ansimare affannoso
  • possibile vomito
  • diarrea, improvvisa e con tracce ematiche
  • disidratazione

Il colpo di calore nelle sue fasi terminali può condurre anche a convulsioni. In presenza di condizioni di questo tipo l’animale va aiutato appoggiando panni freschi sul corpo e immergendolo in acqua fredda con gli arti che sono la parte più vascolarizzata.

Le razze più a rischio di colpo di calore sono quelle brachicefale, ovvero che hanno la testa corta e il muso schiacciato, come: Carlino, Bulldog inglese, Bouledogue francese, Boxer, Shih Tzu, Pechinese, Boston terrier, Corso. La conformazione anomala del loro cranio e le alterazioni delle strutture anatomiche li portano ad una ridotta capacità di respirazione.

Come difendere il nostro cane dal colpo di calore?

Non lasciare il cane in auto.

Evitare lunghe passeggiate, in particolare nelle ore più calde. Si raccomanda di uscire la mattina presto o la sera tardi.

Assicurargli sempre acqua fresca e pulita da bere.

Rispettare i suoi ritmi, quando fa molto caldo il cane potrebbe cominciare a dormire di più e a mangiare di meno. 

Non farlo esporre troppo al sole

Credits: www.pixabay.com 

Banner andrea

 


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA SUL BANNER

Banner andrea

  


Nonsolocontroxmille 1 

 

    

            

                           

 

 

                                                              

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com